QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Concluso con successo EstaTerme nell’anno del centenario della Cupola

mercoledì, 30 ottobre 2013

Boario – Il 2013 è stato un anno eccezionale per le Terme di Boario: accanto alle celebrazioni per i cento anni della Cupola Marazzi, ci sono i risultati conseguiti durante la stagione di ”EstaTerme”, che ha presentato al pubblico un calendario con una varietà di stili e sorprese mai proposto finora.presentatori cupola

Lo svago e il divertimento sono andati di pari passo con la cultura, l’arte, l’architettura, la conoscenza e la tutela dell’ambiente, la valorizzazione delle attività produttive e artigianali del territorio, abbinate alle attività permanenti di terapia termale, SPA e centro benessere. Il flusso di visitatori è andato ben oltre le aspettative ma i numeri non sono tutto: la soddisfazione principale deriva dalla consapevolezza di avere sperimentato un nuovo approccio nel modo di considerare la presenza delle Terme di Boario all’interno della realtà economica, sociale e culturale della Valle Camonica e non solo. Tutto questo lavoro è stato portato avanti con lungimiranza, guardando al futuro, ed è stato un impegno collettivo.

Il direttore Adelino Ziliani l’architetto Michela Vielmi hanno ringraziato tutti per il successo della stagione: le istituzioni locali, al Comune di Darfo Boario Terme e alla Comunità Montana di Valle Camonica che hanno patrocinato alcune tra le iniziative più importanti; a tutti i comuni della Valle Camonica e del Sebino che hanno aderito alla convenzione per agevolare i propri cittadini; ai Carabinieri, agli agenti di Polizia di Stato e a tutte le forze dell’ordine; alle associazioni e ai loro rappresentanti; il Distretto culturale di Valle Camonica, partner promotore del brand ”La Valle dei Segni”, insieme con Terme di Boario e Adamello Ski, che attraverso una comunicazione strategica e congiunta permette di inserire le diverse manifestazioni nell’offerta turistica destinata al mercato italiano ed estero; a tutti i personaggi dello spettacolo, della cultura, della moda, dello sport che ci hanno dato l’onore di essere nostri ospiti; ai ragazzi che ci hanno fatto compagnia il giovedì sera e alle loro organizzazioni e a tutti i giovani che hanno partecipato ai nostri divertenti  concorsi, sia vincitori che non, trasmettendoci divertimento e sorrisi. Un doveroso ringraziamento ai visitatori, un pubblico straordinario composto da famiglie, bambini, coppie, gruppi, turisti, di ogni età e provenienza, che hanno mostrato di apprezzare le diverse iniziative, confermando quindi la validità delle nostre scelte;

È quindi passato un secolo da quando l’architetto luganese Amerigo Marazzi progettò la Cupola Liberty delle Terme di Boario, divenuta il simbolo della città camuna, nonché uno dei monumenti più significativi della Valle Camonica. Adesso bisogna pensare ai prossimi cento anni, che presentano una serie di sfide fino a poco tempo fa impensabili ma che offrono anche la possibilità di comprendere e fare tesoro delle preziose opportunità che il nostro territorio offre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136