QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino Volley, al PalaTrento stasera la Supercoppa contro Macerata: info, statistiche e curiosità

mercoledì, 9 ottobre 2013

Trento – Scatta ufficialmente al PalaTrento la stagione 2013/14 per club del volley italiano, assegnando immediatamente il primo trofeo: la Del Monte Supercoppa Italiana 2013. La competizione, che solitamente mette di fronte la vincitrice dello scudetto a quella della Coppa Italia dell’anno 2013, sarà giocata in questo caso dalla Diatec Trentino (che ha fatto suoi entrambi i titoli) e dalla Cucine Lube Banca Marche Macerata, finalista del massimo trofeo nazionale. Fischio d’inizio alle ore 20.30 con diretta su RAI Sport 1 e Radio Dolomiti.Foto ufficiale Diatec Trentino 2013-14 (1)

QUI DIATEC TRENTINO
Il primo impegno ufficiale della nuova annata agonistica, la quattordicesima di sempre della Società gialloblù, scatta a poco meno di cinque mesi dalla vittoria dello Scudetto, ottenuto proprio di fronte al pubblico del PalaTrento. Sarà quindi nuovamente la casa della Trentino Volley a tenere a battesimo la nuova squadra, profondamente rinnovata dopo i tanti cambiamenti avvenuti durante l’estate nell’organico, e a sostenerla grazie ai tifosi gialloblù che potranno gustarsi in città la prima finale del nuovo ciclo.

In palio la Supercoppa Italiana, trofeo che la Diatec Trentino in passato ha vinto solo una volta (edizione 2011 giocata a Cagliari contro Cuneo) e a cui torna all’assalto dopo averlo mancato nella stagione precedente proprio per mano di Macerata, che vinse 3-2 la finale di Modena del 30 settembre 2012. Per cercare la rivincita sui marchigiani, assidui avversari in gare di finale nelle ultime due stagioni, la squadra di Roberto Serniotti dovrà quindi gettare il cuore oltre l’ostacolo e provare a dimostrare di essere subito competitiva nonostante la mancanza di automatismi rodati nel proprio gioco.

“E’ bello poter iniziare questo nuovo corso subito con una finale per una competizione sempre prestigiosa come la Supercoppa e avere l’opportunità di farlo di fronte al nostro pubblico  – spiega il nuovo allenatore gialloblù, domani all’esordio come coach dopo tre anni da assistente - ; per avere la possibilità di giocarci sino in fondo le nostre chance dovremo sfruttare al massimo il fattore campo e cogliere le opportunità che Macerata ci lascerà. Rispetto alla passata stagione la Cucine Lube si è ulteriormente rinforzata ed è normale che sia considerata da tutti come la grande favorita del campionato. Non arriverà a questo appuntamento con meccanismi di gioco già perfettamente sincronizzati; noi avremo lo stesso problema ma credo che daremo vita ugualmente ad una bella partita, come spesso accaduto nelle ultime stagioni”.

Il tecnico piemontese potrà contare sulla rosa al gran completo, reduce dai cinque set giocati contro Modena sabato scorso nell’ultima amichevole di preparazione; in quell’occasione il match ha visto alternarsi in cabina di regia Suxho (prime tre parziali) e Sintini (ultimi due): proprio la scelta del regista da inserire nello starting six è probabilmente l’unico dubbio di formazione, tenendo conto che al centro della rete Burgsthaler appare in vantaggio sull’argentino Solé.

Nelle fila gialloblù l’unico giocatore ad aver sempre preso parte alle Finali di Supercoppa Italiana disputate dalla Trentino Volley è il nuovo capitano Emanuele Birarelli. Colaci e Sintini ne hanno giocate tre mentre Burgsthaler e Lanza due. Si tratta della prima volta assoluta tutti gli altri otto componenti della nuova rosa gialloblù.

QUINTA FINALE DI SUPERCOPPA, LA VENTIDUESIMA
 DI SEMPRE NELLA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY  Quella di domani sera sarà la quarta finale di Supercoppa Italiana consecutiva per la Trentino Volley, la quinta assoluta nelle ultime sei stagioni: i precedenti sono legati alle gare di Firenze (0-3 proprio con Macerata), Torino (0-3 con Cuneo), Cagliari (3-1 con Cuneo) e Modena (2-3 sempre con Macerata) rispettivamente per le edizioni 2008, 2010, 2011, 2012. Tale partecipazione porterà quindi la Società di via Trener ad eguagliare il primato della Sisley nella storia della competizione: solo Treviso prima di Trento era stata protagonista per quattro finali di Supercoppa Italiana di seguito, in quel caso fra il 1998 ed il 2001.

La Del Monte Supercoppa Italiana 2013 sarà la ventiduesima finale di sempre della Trentino Volley, la quindicesima nazionale; il bilancio nelle partite che assegnano un titolo vede la formazione gialloblù vittoriosa in quattordici circostanze su ventuno. Domani la Trentino Volley giocherà la 517^ partita ufficiale: il bilancio complessivo è di 356 vittorie e 160 sconfitte.

GLI AVVERSARI
La Cucine Lube Banca Marche Macerata fa capolino al PalaTrento in qualità di campione uscente della manifestazione per giocarsi il primo trofeo di una stagione che la vede ancora più in prima linea del passato e quale grande favorita anche per Scudetto e Coppa Italia 2014. Rispetto alla squadra che aveva ottenuto il secondo posto in regular season ed in Coppa Italia nell’annata 2012/13 non ci sono più il palleggiatore Dragan Travica, trasferitosi in Russia e sostituito dal modenese Michele Baranowicz,  e lo schiacciatore Cristian Savani, rilevato dal polacco Bartosz Kurek. L’ex martello di Belchatow e Dinamo Mosca, spesso avversario di Trento in Champions o al Mondiale per Club, rappresenta il grande colpo di mercato di una campagna acquisti in cui la Lube ha ritoccato anche la panchina offrendo nuovamente ad Alberto Giuliani una rosa con tante alternative ed eccellenze. La Supercoppa Italiana sarà l’occasione per vedere all’opera la nuova squadra, che ha in Podrascanin (miglior centrale della scorsa stagione) e Zaytsev già dalla scorsa stagione giocatori fulcro in grado di garantire quantità e qualità. In rosa anche Leondino Giombini, indimenticato protagonista delle prime due stagioni di attività della Trentino Volley (dal 2000 al 2002).

Il pre-campionato ha visto la Cucine Lube Banca Marche sostenere cinque test match, caratterizzati da due vittorie, un pareggio e due sconfitte fra i test sostenuti con Ortona (1-3), Perugia (2-2 e 1-3), Potenza Picena (3-0) e quello recentissimo (3-2) di ieri al PalaPanini di Modena.

PRECEDENTI
Trento e Macerata si troveranno domani sera di fronte per il quarantunesimo confronto ufficiale della loro storia: 24-16 per i gialloblù il bilancio, con la Lube che in questa occasione supererà Piacenza e diverrà la terza avversaria di sempre più affrontata dalla Trentino Volley dopo Cuneo (45) e Modena (42). Al PalaTrento andrà fra l’altro in scena la quinta finale fra le due formazioni sulle ultime sei disputate in manifestazioni italiane; in pratica, da febbraio 2012 (finale di Coppa Italia) sino ad oggi Trento e Macerata non si sono trovate di fronte per l’ultimo atto di un trofeo di Lega Pallavolo Serie A solo nella finale scudetto 2013. Davanti al proprio pubblico, infine, la Diatec Trentino ha vinto undici dei sedici precedenti totali; la vittoria più recente dei marchigiani al PalaTrento risale a quasi due anni fa (2-3 il 17 ottobre 2013 in regular season). Sempre al tie break, ma in questo caso con vittoria dei padroni di casa, l’ultimo scontro diretto andato in scena nell’impianto di via Fersina e risalente al 18 novembre 2012.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti deve solo sciogliere il dubbio legato al palleggiatore da mandare in campo: Suxho o Sintini, con l’americano leggermente favorito; il resto dello schieramento vedrà Sokolov opposto, Lanza e Ferreira in posto 4, Birarelli e Burgsthaler al centro, Colaci libero.

Alberto Giuliani  potrebbe rispondere con Baranowicz in regia, Zaytsev opposto, Parodi e Kurek schiacciatori, Stankovic e Podrascanin centrali, Henno libero.

GLI ARBITRI
A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Roberto Boris di Vigevano (Pavia) e il suo secondo Gianni Bartolini di Signa (Firenze). Una coppia molto esperta e di rango, tenendo presente che Boris è in Serie A dal 1996 ed internazionale dal 2010 mentre Bartolini è di ruolo dal 1992 ed internazionale dal 2006. Il fischietto toscano aveva fra l’altro diretto già una sfida di Supercoppa Italiana fra Trento e Macerata, relativa all’edizione 2008 del Trofeo, vinto dai marchigiani per 3-0 al Nelson Mandela Forum di Firenze il 20 settembre 2008. Boris invece ha guidato le operazioni della sfida più recente fra le squadre: l’arbitro pavese era stato designato per il match del girone di ritorno di regular season di Serie A1 2012/13 giocato al FonteScodella il 10 febbraio scorso e vinto per 3-1 dalla Trentino Volley.

ALBO D’ORO DELLA SUPERCOPPA ITALIANA
Quella in scena domani al PalaTrento sarà la diciottesima edizione della Supercoppa Italiana. Nell’albo d’oro della manifestazione spicca la Sisley Treviso con sette successi, seguita da Cuneo con quattro poi da Macerata con tre e Modena, Trento e Piacenza con uno. Per la Società di via Trener si tratta della quinta partecipazione, per Macerata la settima.

TV, RADIO ED INTERNET
La Del Monte Supercoppa Italiana 2013 sarà trasmessa in diretta tv da RAI Sport 1, canale visibile sul digitale terrestre e sulla piattaforma Sky al canale 227, a partire dalle ore 17.25 con commento affidato a Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta. La partita verrà diffusa anche su internet in streaming video ed audio all’indirizzo www.raisport.rai.it/dl/raisport/multimedia/diretta.html e godrà di una visibilità mondiale grazie anche alla diretta programmata in una sessantina di paesi.

La gara sarà raccontata live anche da Radio Dolomiti, per il quinto anno consecutivo network partner della Trentino Volley, all’interno del contenitore domenicale “Campioni di Sport” con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Tutte le frequenze per ascoltare l’emittente regionale sono disponibili sull’home page del sito della Società, www.trentinovolley.it, mentre su www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming cliccando la sezione “On Air”. Sempre in radio continui aggiornamenti sull’andamento della gara verranno effettuati anche da Radio Rai 1 per voce di Simonetta Martellini, all’interno della trasmissione “Zona Cesarini” che prende il via ad ore 20.30.

In tv la differita integrale della gara andrà in onda in prima serata venerdì 11 ottobre alle ore 21 su RTTR, tv partner della Società di via Trener. Su internet il servizio live punto a punto sarà curato dal sito di Lega Pallavolo Serie A www.legavolley.it.  Continui aggiornamenti di punteggio verranno inoltre forniti anche su sito internet della Trentino Volley che, al termine della gara, offrirà il resoconto completo sulla gara, con commenti, interviste e foto.

PREVENDITE BIGLIETTI
La prevendita biglietti per la Del Monte Supercoppa Italiana si chiuderà mercoledì mattina alle ore 12 presso il Trentino Volley Point di via Trener 2 a Trento. I tagliandi saranno poi disponibili direttamente anche presso le casse del PalaTrento che saranno attive a partire dalle ore 18.30 mentre alle ore 19.30 verranno aperti gli ingressi del palazzetto. Non ci sono particolari problemi di disponibilità dei tagliandi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136