QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Tragedia sulla statale 42: incidente in galleria a Breno. Un sorpasso azzardato all’origine? Due morti: ragazzino gravissimo

lunedì, 2 marzo 2015

Breno – Sulla strada statale 42 “del Tonale e della Mendola” un tratto è provvisoriamente chiuso in direzione nord dal km 86,200 al km 90,138, tra le località di Cividate Camuno e Niardo (comune di Breno), a causa di un incidente nella galleria Montepiano tra più veicoli, di cui un mezzo pesante. Due persone decedute sul colpo: questo il bilancio dell’incidente mortale. Un bimbo trasferito al reparto Pediatria degli Spedali Civili di Brescia. Una donna all’ospedale di Esine. Qui aggiornamento.

I vigili del fuoco di Brescia e il personale dell’Anas sono presenti sul posto peIncidente-in-autostrada1r la messa in sicurezza degli impianti danneggiati dal sinistro, per pulizia manto stradale e per la gestione della viabilità. Al momento il traffico viene deviato in entrambe le direzioni sulla strada provinciale 345 “Tre Valli”.

DINAMICA
Stando alle prime informazioni la causa dell’incidente sarebbe un mezzo pesante che stava trasportando materiale per un’acciaieria e ha perso il carico che è così finito sulle auto che lo seguivano.

Ma non è finita qui: al dramma, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, avrebbe contribuito in modo decisivo un sorpasso azzardato dell’uomo che ha perso la vita. L’uomo, a bordo dell’Audi, stava rientrando dalla manovra di sorpasso (in direzione sud), quando è andato a sbattere contro il camion a cui è scoppiata una gomma determinando lo sbandamento e quindi lo scontro con altre cinque auto e il furgone su cui viaggiava la seconda vittima.

Un ragazzino di 12 anni lotta tra la vita e la morte, diversi i feriti. Sei vetture coinvolte. Sul posto si sono portati tre mezzi del 118 e l’eliambulanza, partita da Brescia. Sul posto anche la Polizia stradale di Brescia e di Darfo e i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Edolo, Breno, Darfo e Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136