QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tragedia di Breno /2: ricostruita la dinamica, la statale 42 è tra le più pericolose della Lombardia

martedì, 3 marzo 2015

Breno (Al.Pa.) – Un’altra giornata nera sulla statale 42 del Tonale. Una delle strade – secondo i dati Aci (Automobile Club Italia) relativi al 2014 – con il maggior indice di schianti. E la conferma arriva nei primi 61 giorni del 2015 dove si sono registrati una ventina di incidenti sulla statale 42 del Tonale con quattro vittime e trenta feriti.

LA TRAGEDIA DI IERIincidente 0

L’ultimo e sicuramente quello più grave del 2015 è quello di ieri nella galleria Montepiano di Breno (Brescia) dove hanno perso la vita Luisella Mariotti di Malonno, 44 anni, titolare di un negozio di ortofrutticoltura a Vezza d’Oglio e Fabio De Filippi di San Zeno Naviglio, presidente della società di basket San Zeno, avrebbe compiuto oggi 47 anni e tre feriti gravi tra cui un bambino di 12 anni in gravissime condizioni. La Polizia Stradale di Darfo Boario sta effettuando tutti gli accertamenti per ricostruire la dinamica dello schianto e all’origine potrebbe essere stato un sorpasso azzardato della vettura – Audi A6 – condotta da Fabio De Filippi.

L’impatto con un Tir carico di laminati che stava procedendo verso Brluisella mariotteno è stato inevitabile e il mezzo in una carambola è andato a finire contro altre auto e e un furgoncino che procedevano sulla statale 42 e ha provocato la morte il decesso di Luisella Mariotti (nella foto a lato) e il ferimento di otto persone, di cui tre sono gravi.

LA CHIUSURA DELLA STATALE 42

Fino a metà serata la statale 42 del Tonale è rimasta chiusa, in tutto quasi sei ore dove i soccorritori – agenti della Polizia Stradale  di Darfo Boario Terme e Iseo, vigili del fuoco del distaccamento di Edolo, Breno e Darfo Boario Terme, il 118, l’Arnica di Berzo e la Camunia Soccorso, oltre ai carabinieri di Breno  e tecnici Anas  - hanno lavorato per estrarre dalla lamiere i feriti, stabilizzarli, trasportarli negli ospedali e poi effettuati i rilievi e la rimozione delle auto.

SCHIANTO A ESINE 

La giornata maledetta si è conclusa con uno schianto a Esine  - con due feriti lievi di 30 e 34 anni – e la temporanea chiusa anche di un tratto di statale all’altezza di Esine.

I DATI ACI

Non vanno poi dimenticati gli schianti della scorsa settimana a Endine Gaiano dove una persone ha perso vita e nella zona di Lovere e qui torna alla luce la fotografia sulla statale 42 del Tonale e Mendola tracciata dall’Aci e ritenuta la più pericolosa della Lombardia. I dati sono impietosi e gli ultimi incidenti lo confermano. Lo scorso anno, secondo i dati dell’Automobile Club d’Italia si sono registrati 143 incidenti. con 10 morti e indice di mortalità pari a 6.99 ogni cento incidenti. Osservando la speciale classifica si scorge al 5° posto nella classifica con 314 incidenti, 6 vittime e l’indice di mortalità al 1,9 ogni cento incidenti, al 7° posto la statale dello Stelvio con 142 incidenti, 6 morti e indice di mortale al 4,23,  la statale 45bis – Gardesana Occidentale – è al 9° posto con 109 schianti, 5 morti e indice di mortalità del 4.59. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136