QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tragedia di Pisogne: interrogato da Gip, va ai domiciliari l’autista che ha ucciso il 17enne in moto

mercoledì, 19 novembre 2014

Pisogne –  E’ stato interrogato in mattinata dal Gip il 36enne che domenica notte in un incidente stradale a Pisogne ha ucciso Damiano Pedri, 17 anni, di Pian Camuno.  Al termine dell’interrogatorio il giudice delle indagini preliminari ha convalidato l’arresto e concesso i domiciliari. Secondo quanto raccolto dagli agenti della Polizia stradale di Darfo l’automobilista era alla guida in evidente stato di ebbrezza alcolica (5 volte superiore al consentito) ed era recidivo. Infatti gli era stata ridata la patente dieci giorni prima del drammatico incidente di Pisogne ed era finito nei guai sempre per guida in stato di ebbrezza alcolica. Intanto è stata eseguita l’autopsia sul 17enne e i funerali di Damiano Pedri si terranno venerdì 21 novembre alle 15 a Pian Camuno.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136