QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tragedia di Breno: l’inferno sulla statale 42. Tra le vittime 44enne di Malonno, ipotesi sorpasso azzardato

lunedì, 2 marzo 2015

Breno – Tutta la Valle Camonica è sotto shock per l’ennesimo incidente stradale sulla Statale 42 del Tonale. Questa volta la tragedia ha assunto dimensioni enormi: due morti, tre feriti gravi, tra cui un ragazzino gravissimo e sette feriti lievi. Senza considerare le sei auto coinvolte nell’incidente che questo pomeriggio, pochi istanti prima delle 14, si è registrato nella galleria Montepiano, all’altezza di Breno, tra Cividate Camuno e Niardo. Traffico il tilt con ripercussioni da Lovere fino a Malonno, statale chiusa per ore. Polizia stradale di Brescia, carabinieri e di Darfo e i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Edolo, Breno, Darfo e Brescia al lavoro per tutto il pomeriggio e anche in serata. Riaperta solo in serata la statale 42.

Polizia strada incidente Brescia

LA DINAMICA E IL SORPASSO AZZARDATO
Sulla dinamica esatta dell’incidente continuano a lavorare gli inquirenti: al dramma, come confermato da alcuni testimoni alle forze dell’ordine, avrebbe contribuito in modo decisivo un sorpasso azzardato dell’uomo che ha perso la vita. L’uomo, a bordo dell’Audi, stava rientrando dalla manovra di sorpasso (in direzione sud), quando è andato a sbattere contro il camion a cui è scoppiata una gomma determinando lo sbandamento e quindi lo scontro con altre cinque auto e il furgone su cui viaggiava la seconda vittima.

Il mezzo pesante era appena uscito da un’acciaieria della zona e trasportava lunghe e pesanti barre d’acciaio: è stato costretto ad una manovra improvvisa e ha così perso, lungo tutto il tunnel, il carico che ha investito alcune vetture delle cinque coinvolte nello schianto oltre al furgone di consegne a domicilio.

LE VITTIME
A perdere la vita sono stati un uomo ed una donna che viaggiavano su mezzi diversi. La donna (Luisella Mariotti, 44enne di Malonno, madre di una figlia 21enne, è deceduta sul colpo) era a bordo del furgone guidato dal compagno, Roberto. L’uomo deceduto, Fabio De Filippi, che abitava a San Zeno Naviglio, è morto intrappolato tra le lamiere e avrebbe compiuto 47 anni domani. Tra i feriti preoccupano una mamma, trasportata all’ospedale di Esine, e il figlio di 12 anni, che lotta tra la vita e la morta agli Spedali Civili di Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136