QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Tragedia al Passo Gavia: domenica la commemorazione delle 18 vittime di 60 anni fa

giovedì, 17 luglio 2014

Passo Gavia – A 60 anni dalla tragedia dove morirono 18 alpini del Battaglione “Bolzano” domenica 20 luglio si terrà la cerimonia per ricordare le vittime. Due date: 20 luglio 1954 – 20 luglio 2014. Sessant’anni fa un automezzo del Battaglione “Bolzano” precipitava dalla strada del passo Gavia. Morirono diciotto Alpini. Sul luogo della tragedia in prossimità del chilometro 29, ora aggirato da una galleria ma facilmente raggiungibile a piedi, sono presenti due lapidi che ricordano le vittime.gavia2

LA STORIA

Erano le dieci del 20 luglio del 1954, lungo la strada – ai tempi sterrata – che da Ponte di Legno sale al Gavia per poi scendere a Santa Caterina Valfurva, a tre chilometri del passo del Gavia, sta passando una colonna di camion del battaglione alpino Bolzano. L’automezzo arranca, procede piano. In una strettoia un muro di sostegno cede sotto il peso, il ciglio della strada frana, uno degli autocarri con a bordo 22 militari al comando del tenente Giorgio Francia precipita nella scarpata profonda 150 metri. Diciotto alpini restano uccisi.

LA CERIMONIA 

Si terrà in località Rocce nere , dove avvenne la tragedia. A sessant’anni dalla tragedia che suscitò clamore, queste vittime vengono  commemorate nello stesso luogo del loro ultimo viaggio, dove una croce ricorda la loro assurda morte. Una colonna di alpini della sezione Vallecamonica, in particolare dei gruppi di Ponte di Legno, Pezzo e Precasaglio, e tanti alpini e familiari delle vittime, il sindaco di Ponte di Legno Aurelia Sandrini, le autorità e il presidente Ana Valle Camonica e gli alpini del gruppo di Bovolone con il sindaco in ricordo dei colleghi dei paesi di origine delle vittime saranno presenti. Ci saranno anche  i vessilli delle sezioni  Alpini Valcamonica, in particolare di Precasaglio, Pezzo e Ponte di Legno, quindi Trento, Brescia e Bolzano.

Il programma messo a punto dagli alpini di Precasaglio prevede la partenza della colonna a piedi da Sant’Apollonia alle 7.30, mentre l’autocolonna prenderà il via alle 10. Alle 1015, sul luogo della tragedia si terrà la cerimonia ufficiale con il saluto delle autorità, alle 10.30 la santa messa celebrata dal parroco di Ponte di legno, don Giuseppe, con altri sacerdoti della valle, e alle 13 il rancio alpino alla festa Ana di Precasaglio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136