QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Tra Valle Camonica, Aprica e Trentino un’altra giornata di incidenti sulle piste

lunedì, 30 dicembre 2013

Aprica – Dopo la giornata di ieri, in cui la nebbia e la scarsa visibilità hanno causato diverse problematiche agli sciatori nelle località di tutto il Nord Italia, quella odierna è stata segnata da incidenti causati dalla quantità di appassionati della neve che hanno popolato tutte le stazioni sciistiche di Valtellina, Valle Camonica e Trentino.Ponte di legno angelo

Due gli incidenti più gravi: ad Aprica, pochi istanti prima delle 12, sulle piste del Baradello uno scontro ha visto coinvolte tre persone, un ragazzo di 20 anni, uno di 28 e un adulto di 39. Il più grave è stato trasportato all’ospedale di Sondalo: sul posto 112 e Polizia della Questura di Sondrio. Al Palabione, sul Larice Bianco, un paio di ore più tardi una diciannovenne ha riportati traumi non gravi. In Trentino l’elisoccorso è dovuto intervenire nel pomeriggio in svariate località: la situazione più problematica a Cima Serra alle 13, gli altri a Polsa di Brentonico, San Martino di Castrozza e Pinzolo.

In Valle Camonica due interventi del personale dell’Areu rispettivamente a Borno e Maniva: sull’altopiano un quattordicenne è stato trasportato in codice giallo a Gardone Valtrompia. Nel comprensorio Adamello Ski consueti problemi nelle piste tecniche di Ponte di Legno e Temù, dove si sono registrati cinque interventi di soccorso e altrettanti trasporti in codice verde.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136