QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Terrorismo islamico, si va verso la Superprocura a Brescia. Rolfi (Lega Nord): “Ora attendiamo i fatti”

martedì, 31 marzo 2015

Brescia – Approvato oggi alla Camera dei Deputati un ordine del giorno, a firma dell’On. Caparini (LN), che impegna il Governo a potenziare l’attività della Procura di Brescia, in considerazione del ruolo di riferimento svolto dalla medesima Procura nel campo delle azioni di contrasto al terrorismo internazionale di matrice islamica.Polizia di Sondrio

“Sono soddisfatto per l’accoglimento della mia proposta – afferma  il consigliere regionale del Carroccio, Fabio Rolfi – avanzata dopo gli arresti dei simpatizzanti pro Isis. Confido ora in tempi brevi per la creazione della Superprocura.”

“Il terrorismo islamico – prosegue Rolfi – va trattato dallo Stato alla medesima stregua della mafia di Provenzano e Riina, dando poteri speciali e norme speciali agli inquirenti, per sradicare i luoghi di complicità presenti sul territorio, e soprattutto affidando ad un unica realtà il ruolo di coordinamento di tutte le indagini in corso. La procura di Brescia ha dimostrato capacità e competenza, con diverse indagini che si sono svolte su tutto il territorio nazionale.”

“Brescia, che è  già sede di DIA  - conclude Rolfi – può tranquillamente svolgere questo ruolo. Ben venga quindi il consenso ufficiale espresso oggi dalla Camera e l’apertura del governo su questo tema.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136