QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Temù, Ottavio Zani racconta i suoi viaggi in un libro

venerdì, 10 novembre 2017

Temù – E’ partito dall’Alta Valle Camonica per visitare mezzo mondo, America Latina ed Estremo Oriente su tutti. Ottavio Zani, 38 anni, noto commerciante di Temù (Brescia), è un moderno Marco Polo e nei suoi viaggi ha già scritto 5mila pagine appunti, diario di viaggio con le emozioni vissute, e adesso una parte le ha pubblicate nel libro “Un viaggiatore esteta”, Compagnia della Stampa Massetti Rodella editori, con la prefazione di monsignor Vittorio Formenti. Il libro apre con una citazione del cantautore Davide Van de Sfroos.

Ottavio Zani 001“Ho la passione dei viaggi – racconta Ottavio Zani – e da sempre porto con me una bicicletta che da anni fa parte del mio lavoro anche qui in Valle Camonica”. “Infatti – prosegue il 38enne camuno – durante l’estate accompagno amici e turisti in viaggi in bicicletta e alla scoperta di un ambiente che è davvero unico”.

Il libro “Un viaggiatore esteta” è la storia del viaggio in Giappone, i racconti scritti su un “diario” dove sono appuntate, giorno dopo giorno, cronache, sentimenti, fotografie ed impressioni di un paese visto a colpi di pedale per mezzo di una bicicletta pieghevole, una di quelle con la quale i più si recano in ufficio. Il ritmo incalzante di scrittura, le numerose citazioni musicali e le molte fotografie a colori creano un’atmosfera adatta a chiudere gli occhi e sognare di partire, magari controvento fischiettando con in testa la melodia dei nostri sogni.

Ottavio Zani 01

Durante il viaggio in Giappone Ottavio Zani ha percorso migliaia di chilometri, scalato anche montagne con tanta fatica perché – spiega il viaggiatore camuno – “utilizzare una bicicletta pieghevole è facile da trasportare però è molto difficoltoso quando si percorrono chilometri o si scalano montagne”.  “L’esperienza in Giappone – osserva Zani – è stata stupenda, anche se là non parlano inglese, quindi inizialmente ho avuto qualche difficoltà di comunicazione che ho superato in breve tempo”.

Ottavio Zani, viaggiatore sognatore o per meglio definirlo “ciclo-viandante”, esplora il mondo in lungo e in largo raccontandone le bellezze e fotografandone le sfumature. Se non viaggia in bicicletta lo fa a piedi ed il suo muoversi “a passo lento” lo ha portato a visitare luoghi spesso sconosciuti ai normali mezzi di comunicazione.

Il prossimo viaggio? “Nel 2018 ho intenzione di compiere un paio di viaggio – conclude Ottavio Zani -. La prima idea è percorrere in bicicletta la Costa del Vietman e la seconda è l’affascinante Brescia-Mosca”. Presto il “Viaggiatore esteta” sarà pronto per un secondo libro per regalarci altre emozioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136