QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Temù: furto in pizzeria, dopo l’arresto dei carabinieri il Gip fissa l’obbligo di dimora per il ladro

martedì, 24 marzo 2015

Temù – Obbligo di dimora, in attesa del processo che sarà celebrato in aprile. Il 37enne che ha rubato domenica scorsa a Temù (Brescia) è stato sentito dal Gip del tribunale a Brescia che ha aggiornato il processo, fissando però una prima misura: l’obbligo di dimora a Cortefranca, lontano dall’Alta Valle Camonica. I fatti: domenica scorsa a Temù  i carabinieri della stazione di Ponte di Legno (Brescia) in collaborazione con la Polizia Locale, nel corso di un servizio specifico mirato alla prevenzione dei reati predatori, hanno arrestato un 37enne, D. M., domiciliato temporaneamente nell’Alta Valle Camonica, poiché colto in flagranza del reato di furto aggravato.

L’autore, dopo aver infranto un vetro di una pizzeria, “La Pizzetta”, è entrato nel locale e dal registratore di cassa ha sottratto alcune decine di euro, mentre dalla dispensa, ha prelevato varie derrate alimentari. I carabinieri, in collaborazione con la polizia locale, che da giorni stavano controllando gli esercizi commerciali poiché, nellefurto Temùore notturne, erano stati fatti oggetto di diversi furti lo hanno colto mentre tentava di darsi alla fuga e bloccato.

Dopo una notte in camera di sicurezza, presso il tribunale di Brescia  si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto, mentre la celebrazione del processo è stata rinviata ad altra data. All’autore del furto è stato imposto l’obbligo di dimora in Cortefranca dove è residente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136