QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Temù, atto vandalico nella notte: in fiamme porta di casa di un consigliere comunale

martedì, 1 settembre 2015

Temù – Dalle parole ai fatti? Le polemiche delle ultime settimane sul tema immigrazione potrebbero essere alla base dell’atto vandalico consumatosi nella notte nei confronti di un consigliere di minoranza del comune di Temù, dove sabato la Lega aveva manifestato contro l’arrivo di profughi sul territorio della Valle Camonica. Ignoti hanno dato fuoco alla porta di casa sua con della benzina.CARABINIERI LARGE

Alla manifestazione aveva partecipato anche il giovane, Fabio Fogliaresi, 24 anni. Il legame tra la polemica politica e l’atto vandalico intimidatorio è tra le piste seguite dagli investigatori: sull’accaduto indagano i carabinieri che non escludono però ogni ipotesi. Durante la notte Fogliaresi e i genitori con cui vive, sono stati svegliati per il forte odore di benzina e hanno lanciato l’allarme.

LE REAZIONI 
Il legame tra la vicenda e le polemiche politiche sui profughi è ancora tutto da definire dagli inquirenti, nonostante ciò si sono scatenate le reazioni soprattutto da esponenti della Lega Nord.

“L’atto palesemente intimidatorio che ha interessato nella scorsa notte la famiglia del Consigliere Comunale di Temù, Fabio Fogliaresi, rea di aver manifestato liberamente e democraticamente il proprio pensiero sia nel corso della manifestazione della Lega Nord di sabato scorso, che nei giorni succesivi sui giornali, rappresenta un modo di concepire il confronto politico in termini assolutamente improponibili per una società che vuol dirsi civile. Restiamo in attesa delle risultanze delle indagini in corso anche se è oggettivamente difficile escludere come movente l’attività politico istituzionale. Nel condannare fermamente questo episodio di grave inciviltà esprimo la mia vicinanza a Fogliaresi e alla sua famiglia”. Così l’onorevole Davide Caparini, parlamentare camuno della Lega Nord.

Solidarietà espressa anche dalla camuna Donatella Martinazzoli, Consigliere Regionale della Lega Nord: “Un gesto che deve suscitare profonda indignazione indistintamente dal proprio colore politico, perché rappresenta un grave atto da condannare e su cui le forze dell’ordine sapranno fare luce. A Fogliaresi e alla sua famiglia vanno la mia vicinanza e la mia solidarietà”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136