QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Teglio, nuovo avvistamento del lupo sulle Orobie Valtellinesi e in Valle Camonica

giovedì, 16 marzo 2017

Teglio – Nuovo avvistamento del lupo che si aggira sulle Orobie Valtellinesi e al Mortirolo. Nelle zone orobiche è stato immortalato uno splendido esemplare di lupo, grazie a una fototrappola, posizionata dalle guardie dell’Azienda faunisticovenatoria Val Bondone Val Malgina, che presidiano il territorio e partecipano attivamente, insieme alle guardie dell’Azienda ValBelviso-Barbellino e al Corpo di Polizia Provinciale di Sondrio, al monitoraggio dei grandi carnivori presenti sul territorio valtellinese. Lupo Valtellina Valle Camonica

Si tratta di un maschio adulto di lupo denominato “SO M01″, in seguito alle analisi genetiche effettuate nell’ambito del progetto Life Wolfalps e  mediante i campioni raccolti nei mesi scorsi. Lo stesso esemplare era già stato immortalato da un agente della Polizia Provinciale, nel 2014, nelle zone del Mortirolo, e conferma ormai la sua presenza stabile in provincia di Sondrio, in un territorio peraltro molto ampio, che spazia dal Mortirolo e dall’Alta Valle Camonica fino alle zone orobiche dei comuni di Teglio e Aprica, dove l’animale viene rilevato regolarmente, soprattutto nei mesi invernali. Anche nel corso di quest’inverno sono state avvistate nelle zone orobiche, piste del lupo “SO M01″ e predazioni a carico di ungulati selvatici, e pochi giorni fa, nel territorio della Val Belviso è stato raccolto anche un campione di feci, che permetterà di ottenere un’ulteriore conferma genetica sull’identità dell’esemplare.

“La presenza stabile del lupo, come già riscontrato per l’orso – sottolinea il presidente della Provincia di Sondrio, Luca Della Bitta – , conferma, una volta di più, le ottime caratteristiche di naturalità e biodiversità del nostro territorio provinciale e la sua notevole idoneità per questi grandi mammiferi. Testimoniano la grande bellezza e naturalità del nostro territorio e anche l’impegno per il monitoraggio da parte dei nostri operatori e di altre realtà”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136