QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Teatro delle Ali di Breno: “Serata Pinter” per il terzo appuntamento dell’Open Academy Theatre

mercoledì, 24 febbraio 2016

Breno – Ogni volta che assistiamo a uno spettacolo teatrale, la messa in scena non è che l’ultimo atto di un lungo processo di preparazione. Gli Open Academy Theatre, realizzati in collaborazione col Dipartimento di Teatro dell’Accademia Arte e Vita di Breno, nascono proprio con l’obiettivo di proporre allo spettatore non solo il prodotto artistico finale, ma di raccontargli – attraverso le voci di Lorenzo Trombini e dei suoi allievi – il percorso in Accademia, il training attorale, la genesi dell’idea registica, l’incalzare delle prove e l’emozione della prima.pinter - Lorenzo Trombini

È proprio quello che accadrà venerdì 26 febbraio a partire dalle 20.30 al Teatro delle Ali, in occasione della Serata Pinter, terzo e ultimo appuntamento degli Open Academy Theatre organizzato dal regista Lorenzo Trombini e dai ragazzi del suo corso. In scena due opere del drammaturgo britannico Harold Pinter: Una specie di Alaska e Un leggero fastidio.

La serata – inserita nell’ambito del Progetto Salvini 2016 – si svolgerà in due parti: quella di spettacolo, con la rappresentazione delle due opere, e quella dedicata alle domande degli spettatori in sala. Lo spettacolo è stato costruito secondo il percorso canonico, dal casting alla distribuzione dei ruoli, fino alle prove in aula e in teatro. A livello registico si è scelta una rappresentazione di tipo realistico (non naturalistico), lontani dalla ricerca della verosimiglianza a tutti i costi, ma vicini alla ricerca di una struttura dello spettacolo in grado di influire sulla psicologia del pubblico.

UNA SPECIE DI ALASKA di Harold Pinter

traduzione Alessandra Serra – regia Lorenzo Trombini, assistente alla regia Roberta Gazzoli
con Annamaria Di Monte, Fabio Guidotti, Francesca Gadini

Una ragazza si addormenta a 16 anni, risvegliandosi 29 anni dopo. È la storia di Deborah, personaggio immaginato da Pinter sulla scorta delle vicende raccolte nel libro Risvegli di Oliver Sacks (da cui l’omonimo film interpretato da Robert De Niro e Robin Williams). La donna scoprirà un mondo totalmente diverso e si cercheranno di esplorare i recessi della mente umana colpita dalla encephalitis lethargica, malattia non infrequente nei primi decenni del secolo scorso.
Durata: 40′

UN LEGGERO FASTIDIO di Harold Pinter

traduzione Alessandra Serra – regia Lorenzo Trombini, assistente alla regia Roberta Gazzoli
con Fabio Guidotti, Filippo Michieli, Magda Cominelli
La tranquillità di una coppia borghese è turbata da eventi casuali. Dapprima si tratta di piccoli incidenti, ma man mano che la pièce prosegue questi fastidi diventeranno insormontabili, facendo emergere nella coppia un crescendo di contraddizioni, falsi perbenismi, crudeltà.
Durata 50′

SERATA PINTER
una produzione Dipartimento Teatro Accademia Arte e Vita

Venerdì 26 febbraio 2016 | ore 20.30

Platea: intero 14 € – ridotto 10 €

Galleria: intero 11 € – ridotto 8 €


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136