QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Successo di pubblico al Festival della Fisarmonica di Valsaviore

martedì, 20 agosto 2013

Cevo – Sono tanti i fattori che determinano il successo di una manifestazione: il bel tempo, la scelta del luogo, la data, l’impegno dell’organizzazione, ma di certo la punta di diamante dell’edizione 2013 del Festival della fisarmonica di Valsaviore, svoltosi a Cevo il 16 e 17 agosto, è stata la presenza di artisti di alto livello, tra cui campioni mondiali e italiani.festival fisarmonica

Il direttore artistico della manifestazione, il cevese Marco Davide, ha invitato Gianluca Campi, genovese, concertista internazionale specializzato nella rilettura di Paganini, Bach, Rossini e Schubert; Adolfo Del Cont, friulano, docente al conservatorio di Foggia e in numerose accademie italiane; il direttore d’orchestra russo Victor Sokolov; Daniele Zullo, uno dei promotori del Festival di Erbezzo (VR), clarinettista e studioso di musica tradizionale cimbra; Rossano Mancini, che oltre ai concerti gestisce con la moglie Anna uno studio di registrazione e che ha portato a Cevo due pezzi eseguiti con l’accordéon, un tipo di fisarmonica diatonica considerato il precursore dello strumento attuale, e con l’organino centenario tramandato di padre in figlio nella sua famiglia di artisti; Alessandro Colombano, un ragazzo arrivato al Festival di Cevo quando aveva 17 anni e cresciuto, anche artisticamente, grazie a una formazione continua con grandi maestri; infine Romeo Aichino, musicista e compositore, in rappresentanza dell’azienda di famiglia, la bottega artigiana Cooperfisa.

Il Festival di Cevo ha una grande attenzione anche per le scuole di musica: venerdì, nel pre-festival, sono saliti sul palco gli allievi della Fisorchestra “Scuola per amatori della fisarmonica” di Esine, insieme con alcuni noti fisarmonicisti camuni, tra cui il Maestro Ferdinando Mottinelli, che ha annunciato un coinvolgimento nell’iniziativa per l’anno prossimo dei ragazzi che frequentano l’Accademia delle Suore Messicane di Breno. Battista Ramponi, il coordinatore del Festival, promosso dall’Associazione “El Teler”, dall’Unione dei Comuni di Valsaviore, dal BIM e dalla Comunità Montana di Valle Camonica, sta già pensando a una serie di novità per l’anno prossimo, per rendere il Festival della fisarmonica di Valsaviore sempre più conosciuto da chi apprezza la versatilità di questo strumento. Tutti gli aggiornamenti, le foto e i video della manifestazione si trovano sul sito www.valfisa.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136