QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Successo della mostra sul centenario della Prima Guerra Mondiale a Ponte di Legno. VIDEO

giovedì, 1 gennaio 2015

Ponte di Legno – Cresce l’interesse attorno alla mostra dedicata al centenario della Grande Guerra dal titolo “Ma nel cuore nessuna croce manca”, allestita nella sala consiliare del Comune di Ponte di Legno (Brescia).mostra guerra

La mostra – unica nel suo genere e che sarà proposta anche in altri Comuni della Valle Camonica e del territorio camuno –  è curata dalla biblioteca civica “Padre Ottorino Marcolini”dell’Università Cattolica di Brescia, dall’Archivio storico della Resistenza bresciana e dell’età contemporanea con testi di Rolando Anni, Elena Pala, Maria Paola Pasini.

Il materiale è tratto dall’Archivio di Stato di Brescia, Archivio del Corriere della Sera, Centro Studi della Grande Guerra di Reggio Emilia, Archivio Denti di Brescia e Archivio Tominetti di Brescia.

All’ingresso in sala consiliare la mostra si apre con un pannello che illustra i motivi e il saluto del Prefetto di Brescia, Narcisa Brassesco, che illustra l’iniziativa del Comitato provinciale di coordinamento per la celebrazione del Centesimo anniversario della Prima Guerra Mondiale.

Poi il racconto della Grande Guerra con foto storiche di trincee, assalti, attività sulle montagne della Valle Camonica e al fronte. Un focus anche sulla condizione femminile, sulla corrispondenza e sulla musica dell’epoca. Come illustrato dal curatore della mostra, l’artista camuno Edoardo Nonelli, la mostra è divisa in due sezioni: la prima storica con foto e materiale dei diversi Archivi, la seconda con materiale del Museo della Guerra Bianca di Temù.

Inaugurata prima di Natale dal sindaco Aurelia Sandrini, la mostra ha raccolto il consenso dei visitatori che in questi giorni hanno fatto tappa in sala consiliare. Sarà aperta fino al 14 gennaio, dalle 17 alle 22. Di seguito un breve filmato sulla mostra: VIDEO.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136