QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Street Art a Monno, Vezza d’Oglio e Paspardo: gli artisti Gaia, Ozmo e Never2501 svelano le loro opere

mercoledì, 28 settembre 2016

Paspardo – Ultimo atto della Street Art internazionale: le opere realizzate a Monno, Vezza d’Oglio e Paspardo sono ora ben visibili. Tre artisti dallo scorso 14 settembre hanno lavorato sui muri dei tre paesi della Valle Camonica per realizzare delle opere ispirate alla Valle dei Segni. Il neyworkese Andrew Gaia a Monno, Ozmo a Vezza d’Oglio e il milanese Jacopo Ceccarelli, in arte Never2501, a Paspardo hanno c0mpletato le loro opere e domani sera ci sarà la cerimonia conclusiva a Paspardo.monno-art-strett

A Monno, lungo la strada principale, che immette nel paese e conduce al Passo del Mortirolo, Andrew Gaia (nella foto a lato)  ha realizzato un’opera di 570 metri quadri, con tema dominante il viaggio e l’emigrazione dell’uomo. Vezza d’Oglio l’opera di Ozmo è stata sui muri esterni della Casa del Parco Adamello (nella foto di apertura mentre è al lavoro)   e a Paspardo Nevers2501 ha completato la sua opera sui muri del municipio.

Il progetto intende mettere in luce il millenario patrimonio artistico della Valle e la street art intesa non solo come strumento di riqualificazione, ma come arte pubblica a pieno diritto, sostenuta e fortemente voluta da Enti e istituzioni del territorio. Nel cuore della Valle dei Segni la tradizione e la vocazione degli antichi abitanti della Valle si rinnova per raccontare in uno spazio pubblico la vita nel suo svolgersi quotidiano e nel suo slancio alla trascendenza. Tre giovani studenti originari della valle, selezionati tramite bando pubblico, hanno seguito e assistito direttamente il procedere dei cantieri, replicando idealmente il modello della bottega rinascimentale operando a stretto contatto con gli street artists: Giulia Manella con Ozmo, Matteo Facchini con Gaia, Tiziana Salvini con Never2501. Tutte le classi del Liceo artistico di Breno sono state  coinvolte in incontri e brevi workshop.

Domani – 29 settembre – alle 18 al municipio di Paspardo ci sarà il finissage di Wall in Art 2016. Il programma prevede i saluti istituzionali, la presentazione delle opere di Ozmo, Gaia e Never2501 in Valle Camonica, la proiezione e video delle opere e l’arrivederci alla prossima edizione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136