QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Strade provinciali bresciane, Mottinelli lancia l’allarme: “Risorse insufficienti: sicurezza a rischio”

sabato, 16 luglio 2016

Darfo – Negli ultimi due anni, a causa dei tagli imposti dalla manovra finanziaria del 2015, le risorse a disposizione degli Enti di Area Vasta per la gestione dei 130 mila chilometri di strade italiane provinciali sono diminuite del 60%.Pierluigi Mottinelli

“La Provincia di Brescia – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli -  ha una rete stradale di circa 2000 km La Legge 56 ha dato un nuovo ruolo alle Province, divenute “Case dei Comuni”, un punto di riferimento per il territorio, con funzioni fondamentali, tra cui la gestione, manutenzione e messa in sicurezza di strade e scuole. La riforma degli Enti Locali è una sfida che ho accolto con piacere, convinto della bontà della Legge Delrio, che impone di guardare al bene del territorio e della collettività. Bisogna però avere le risorse necessarie per raggiungere questo obiettivo”.

Il Presidente Mottinelli fa sue le preoccupazioni del Comitato Direttivo UPI, che si è riunito per per verificare lo stato dei bilanci dei nuovi Enti di Area Vasta dopo la ripartizione dei tagli imposti dalla manovra finanziaria per il 2016.

“L’impossibilità di offrire servizi efficienti – ha concluso il Presidente Mottinelli  – ha un impatto immediato sulla vita e sulla sicurezza stessa dei cittadini. La Provincia di Brescia, raccogliendo le istanze dei Sindaci, nonostante le difficoltà, sta intervenendo sul territorio per riqualificare le strade  che necessitano di maggiorni interventi; l’auspicio, come dichiarato anche dal Direttivo UPI, è che già nel decreto legge sugli enti locali in esame alla commissione bilancio della Camera si trovino soluzioni mirate e si mettano a disposizione le risorse necessarie per garantire la massima sicurezza su tutte le strade”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136