QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Spaccio nelle scuole, i carabinieri arrestano due incensurati di Niardo

venerdì, 20 settembre 2013

Breno – Nella serata di ieri nell’ambito delle attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti a studenti minorenni degli istituti scolastici della Valcamonica, i Carabinieri della Stazione di Breno, hanno tratto in arresto due cittadini italiani incensurati C.G. 35enne e M.F. 37enne residente a Niardo, poiché colti in flagranza di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti in concorso. breno carabinieri

Nel corso della perquisizione domiciliare, eseguita in una unica abitazione, sono stati rinvenuti 2,350 chilogrammi di “Marijuana”, 300 grammi di “Hashish”, grammi 11 di “Cocaina”, otto piantine non mature di “Cannabis Indica” coltivate in vasetti posti all’interno di una piccola serra artigianale, e materiale atto al confezionamento dello stupefacente, tutto posto sotto sequestro.

Quindi gli arrestati sono stati tradotti agli arresti domiciliari, nella propria abitazione in attesa del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna dall’Autorità Giudiziaria. Nell’ambito della medesima operazione, nei giorni scorsi, in Darfo Boario Terme, era stato arrestato un 16enne trovato mentre cedeva in una abitazione dosi di sostanza stupefacente tipo “Marijuana” a cinque minorenni della Provincia. I maggiorenni cedevano sostanze stupefacenti al minore che, a sua volta, avvicinava i suoi coetanei per lo più studenti offrendogli le sostanze stupefacenti.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136