QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Spaccio in Valle Camonica: operazioni dei carabinieri della Compagnia di Breno, arresti e una condanna

giovedì, 12 febbraio 2015

Breno – Continuano le operazioni contro lo spaccio in Valle Camonica. Negli ultimi giorni, i Carabinieri della Compagnia di Breno, hanno intensificato ulteriormente l’attività di controllo del territorio soprattutto in edifici fatiscenti e abbandonati, nonché in esercizi commerciali e nelle zone notoriamente frequentate da spacciatori. I risultati delle operazioni sono stati arresti e denunce.Foto COmunicato Stampa Breno 12 feb 2014 (2)

IERI A DARFO
A Darfo Boario Terme, i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di uno specifico servizio, hanno tratto in arresto un cittadino tunisino (G.F.) di anni 41, nullafacente, pluripregiudicato, senza fissa dimora, poiché colto in flagranza del reato di detenzione di fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli operanti avevano accertato, nei decorsi giorni, durante una attività di controllo e bonifica di una fatiscente struttura di Darfo Boario Terme già sede di un albergo ed ora spesso ricovero di senza tetto, avevano scoperto lo stupefacente nascosto in una intercapedine del pavimento. Dopo due giorni di appostamenti hanno colto il tunisino, mentre prelevava oltre cento grammi di “hashish” e cinque grammi di “cocaina”. Sospettando che nella struttura fosse nascosta altra sostanza la struttura è stata presidiata sino al primo pomeriggio quando sono giunte unità cinofile antidroga del Nucleo di Orio al Serio grazie alle quali celate in una parete sono stati rinvenuti, nel cassonetto di una tapparella, un chilo di hashish pressato e, interrati nel giardino, altri venti grammi di cocaina. L’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato recluso all’interno del carcere di Brescia.

A DARFO EVASIONE DAI DOMICILIARI
I Carabinieri di Darfo Boario Terme, hanno arrestato un 42enne cittadino italiano, pregiudicato, il quale si era allontanato arbitrariamente dalla propria abitazione ove era detenuto in regime di detenzione domiciliare. Lo stesso, sorpreso all’esterno della propria abitazione, è stato arresto per il reato di evasione e, durante la celebrazione del rito per direttissima presso il Tribunale di Brescia, il Giudice ne ha convalidato l’arresto.

A PIANCOGNO SPACCIO
A Piancogno, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Breno, nel corso di uno specifico servizio, hanno arrestato un cittadino italiano (A.B.) di anni 35 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di oltre cinquanta grammi di “marijuana”, due grammi di “cocaina” un bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento della droga, nonché la somma di euro cinquecento circa provento dell’illecita attività. Condannato alla pena della reclusione di otto mesi e 1.600.00 euro di multa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136