QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Spaccio di eroina e cocaina tra Valle Camonica e Val di Sole: arrestati 51enne di Darfo e 32enne di Ossana

martedì, 10 giugno 2014

Breno -  Operazione congiunta dei carabinieri di Valle Camonica e Val di Sole nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti: due arresti, rinvenute dosi di cocaina, eroina e altre droghe.Foto comunicato Stampa Breno 10 giu 2014

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Breno, in collaborazione con le Stazioni di Pisogne, Breno, Vermiglio  e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Clusone a conclusione di una specifica attività investigativa, concernente il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un 51enne di Darfo Boario Terme ed un 32enne di Ossana, pregiudicati, per il reato di traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di arma clandestina.

Nel weekend l’operazione delle forze dell’ordine: in un’area di servizio della Valle Camonica, il 51enne era stato notato cedere al 32enne dello stupefacente, poi accertato essere “eroina” per circa 6 grammi. Nel corso delle successive perquisizioni domiciliari eseguite presso l’abitazione del camuno, venivano rinvenuti e sequestrati ulteriori 21 grammi di stupefacente del tipo “eroina”, grammi 21 di sostanza da taglio, un bilancino elettronico di precisione, materiale atto al confezionamento dello stupefacente e la somma di 280 euro ritenuta provento dell’attività illecita.

Inoltre all’interno dell’autovettura in suo uso veniva rinvenuta e sequestrata una pistola calibro 22 con matricola abrasa e relativo munizionamento. Nel corso delle stesse operazioni compiute ad Ossana, venivano rinvenuti e sequestrati grammi 64 di stupefacente del tipo “marijuana”, 7 grammi di “cocaina” e 56 semi di “cannabis indica”.

Il giovane di Ossana, con rito direttissimo dell’Autorità Giudiziaria di Trento, è stato condannato ad un anno di reclusione, mentre il camuno è stato associato in carcere in attesa di giudizio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136