QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Spaccio destinato alle scuole in Valle Camonica: altri arresti dei carabinieri, rinvenuta cocaina

sabato, 27 settembre 2014

Artogne – In occasione dell’inizio dell’anno scolastico la Compagnia Carabinieri di Breno ha pianificato una serie di servizi mirati alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti soprattutto a giovani della bassa Valle Camonica.CARABINIERI LARGE

I Carabinieri della Stazione di Artogne nella giornata di mercoledì in Darfo Boario Terme, lungo la pubblica via, hanno tratto in arresto un operaio (F.C.) di 46 anni, tossicodipendente, abitante in Vallecamonica il quale è stato sorpreso in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo stesso è stato trovato in possesso di circa trenta grammi di “cocaina”, divisa in alcune dosi e di materiale idoneo al confezionamento della droga. I Carabinieri gli hanno sequestrato anche un telefono cellulare utilizzato per perpetrare il reato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Brescia lo stesso è stato associato alla Casa Circondariale di Brescia. Nella mattinata di ieri l’Autorità Giudiziaria convalidava l’arresto con l’applicazione degli arresti domiciliari nella propria abitazione.

In un’altra operazione di servizio, i militari della medesima Stazione di Artogne, hanno arrestato in Darfo Boario Terme, su una pista ciclabile, un cittadino marocchino di 28 anni (H.M.), domiciliato in Darfo B.T.; pregiudicato, sprovvisto di permesso di soggiorno. Il magrebino è stato colto in flagranza del reato di detenzione di sostanze stupefacenti poiché possedeva, in parte sulla propria persona ed in parte celata in un cespuglio, oltre cinquanta grammi di “cocaina”, suddivisa in dosi pronte per essere smerciate.

Con sè aveva anche un grammo circa di hashish, pure sequestrata assieme a due telefoni cellulari, usati per l’attività delinquenziale. Anche lui è stato associato alla Casa Circondariale di Brescia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Brescia. Nella mattina del 26 settembre 2014 veniva convalidato l’arresto con l’obbligo di dimora nelle ore notturne presso la propria residenza.

Giovedì, in Darfo Boario Terme i Carabinieri della locale Stazione, collaborati da personale della Polizia Locale dello stesso Comune, nel corso di una specifica attività investigativa, hanno arrestato un nullafacente pregiudicato, italiano di anni 32 (F.M.), abitante nella media Vallecamonica. L’uomo è stato trovato in possesso di cinquanta grammi circa di marijuana, materiale atto al confezionamento dello stupefacente e appunti attestanti l’assidua attività di spaccio. Nella mattinata di ieri, nel corso di processo per direttissima, l’arrestato è stato condannato alla pena della reclusione di mesi sei ed ottocento euro di multa più le spese processuali.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136