QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Sonico: vigili del fuoco, Protezione Civile e carabinieri ancora al lavoro sull’incendio alla Cotonella

giovedì, 1 dicembre 2016

Sonico –  Una notte di lavoro alla Cotonella di Sonico, dopo l’incendio che ha devastato la sede della storica azienda, famosa in tutto il mondo, che produce abbigliamento intimo e filati di cotone.

Oltre trenta vigili del fuoco dei distaccamenti di Edolo, Vezza d’Oglio, Breno, Darfo Boario e della sede centrale di Brescia sono giunti sul posto e con autobotti hanno lavorato per domare le fiamme e mettere in sicurezza ciò che è rimasto dell’edificio – oltre mille metri di superficie – adibito a ufficio e magazzino della Cotonella. Nella notte sono giunti anche i vigili del fuoco da Ponte di Legno e da Tirano, il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Brescia, Agatino Carollo, si è tenuto in costante contatto con i militi presenti sul posto.

Al lavoro i volontari della Protezione Civile di Sonico e di Edolo: oltre alle autobotti è stata presa grande quantità d’acqua dagli idranti fissi posizionati nel parcheggio del centro commerciale e nelle aziende della zona. Presente tutta la notte il sindaco di Sonico, Gian Battista Pasquini, e sul posto sono giunti anche i colleghi di Edolo (Luca Masneri), Malonno (Stefano Gelmi) e Paisco Loveno (Dino Mascherpa) che hanno espresso la loro solidarietà al sindaco e ai titolari dell’azienda. Mobilitazione anche delle persone che abitano in zona e che hanno lanciato l’allarme per le fiamme.

I vigili del fuoco stanno ora presidiando la zona e in giornata concluderanno le operazioni di messa in sicurezza dell’edificio poi saranno effettuati dei sopralluoghi per chiarire le cause del rogo. Varie le ipotesi sono al vaglio dei carabinieri di Edolo e della compagnia di Breno, presenti sul posto fin dalla tarda serata di ieri, ma solo il parere dei tecnici potrà fare chiarezza sull’incendio che ha sconvolto l’Alta Valle Camonica.

VIDEO


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136