QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sonico, recuperato 60enne ferito in Val Malga

sabato, 9 settembre 2017

Sonico – Recuperato in serata un cercatore di funghi, 60enne di Rogno (Bergamo), caduto in un dirupo. L’allarme è scattato poco prima delle 18 e in due ore i soccorritori l’hanno ritrovato e portato a valle.

soccorso alpino vvf

I familiari non vedendo rientrare il 60enne hanno lanciato l’allarme al 112 NUE e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo, Soccorso Alpino della V Delegazione Bresciana, carabinieri di Edolo e un’ambulanza di Camunia Soccorso.

Un cercatore di funghi di Rogno è scivolato in un bosco impervio della Val Malga, comune di Sonico. Ha riportato la sospetta frattura di una caviglia e non riusciva a procedere. I familiari hanno contattato la Centrale  che ha attivato il CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) e i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo. Sette i tecnici impegnati nell’intervento. Le squadre territoriali hanno raggiunto tempestivamente l’infortunato, dopo avere ottenuto alcune informazioni generali, grazie a una conoscenza meticolosa del territorio. L’uomo è stato stabilizzato, imbarellato e calato con barella per circa 400 metri, poi consegnato all’ambulanza di Camunia Soccorso che l’ha accompagnato all’ospedale di Edolo.

Gli infortuni che riguardano i cercatori di funghi sono statisticamente più frequenti in questo periodo. La prevenzione è molto importante perché ogni anno purtroppo ci sono anche casi mortali. Indossare calzature adeguate, come scarponi da trekking o con una suola che ha una buona presa sul terreno è una garanzia in più, mentre invece sono fortemente sconsigliati gli stivali di gomma. Le previsioni meteorologiche vanno tenute in considerazione perché un terreno umido e scivoloso è più insidioso in caso di pioggia. Altro fattore importante da tenere in considerazione è il buio: le giornate si accorciano ma l’orario del tramonto è sempre verificabile.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136