QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valle Camonica isolata: statale 42 chiusa, internet scollegato. Il sindaco Gelmi polemizza

giovedì, 24 ottobre 2013

Malonno – Valle Camonica isolata. Oltre alla chiusura della Statale 42, il maltempo di ieri ha bloccato le telecomunicazioni. Tranciato a livello della spaccatura della strada un cavo in fibra ottica: impossibile il collegamento a internet e telefono fisso.

10453718714_d1e93bf9f9_o (1)

Il maltempo della scorsa notte ha provocato danni e la chiusura della statale 42 in territorio di Malonno. Le forti piogge hanno danneggiato la carreggiata della strada per il Tonale: un tratto di strada ha ceduto ed è franata nel fiume Oglio. L’Anas ha comunicato la chiusura della statale al chilometro 103. Sono in corso accertamenti da parte dei tecnici Anas e sul posto si sono portati anche vigili del fuoco e agenti della Polizia stradale. La chiusura della statale ha sorpreso studenti e lavoratori che quotidianamente si spostano dall’Alta  Valle a Breno o anche a Brescia. La decisione dell’Anas non è legata a esondazioni, ma al cedimento della carreggiata. Nelle prossime saranno decisi interventi d’urgenza.

Il fiume, ingrossato dal maltempo, ha creato problemi alla viabilità nella zona di confluenza tra il fiume Oglio e la Val Rabbia, nella località denominata Tre Archi, erodendo parecchi metri di carreggiata. I paesi di Sonico, Edolo, tutta l’alta Vallecamonica, la Val di Corteno Golgi e Aprica, sono raggiungibili via treno e in auto (no mezzi pesanti), dalla strada comunale che porta a Zazza mediante senso unico alternato. In questo momento si sta valutando se sia possibile provare a riaprire la 42 almeno a un senso.

L’ATTIVITA’ DELL’ANAS 

L’Anas ha informato sulla strada statale 42 “del Tonale e della Mendola” – dopo lo straripamento del fiume Oglio, che ha distrutto il corpo stradale della statale per un tratto di circa 70 metri  di statale 42 – sta intervenendo tra i Comuni di Malonno e Sonico, per la ricostruzione del piano viabile, tuttora in corso, e che permetteranno presumibilmente la riapertura del tratto di statale entro questa sera, mediante l’istituzione del senso unico alternato.

IL SINDACO POLEMIZZA

Il primo cittadino di Malonno, Stefano Gelmi, ha fatto la voce grossa visto che la situazione si è riproposta a distanza di due anni, Infatti nell’estate del 2012 la statale 42 era stata chiusa per uno smottamento che aveva interrotto la statale 42. L’Anas e la Regione Lombardia avevano promesso interventi urgenti, ma il piano di sistemazione non è ancora stato attuato e la scorsa notte si è registrata la nuova frana. “Chiediamo – sono le parole del sindaco di Malonno – un intervento urgente di sistemazione complessiva”.

ALTRI INTERVENTI

Nella giornata di ieri i vigili del fuoco del Distaccamento di Edolo sono intervenuti sulla Sp6 in Comune di Cevo per la caduta di alcuni massi sulla sede stradale. Giunti in posto hanno messo in sicurezza il versante e la strada. La squadra ha fatto rientro verso le 6.10. Nella serata di ieri interventi anche su una strada intercomunale di Edolo , quella che porta a Santicolo:  i Vigili del Fuoco di Edolo sono intervenuti per soccorrere un camionista polacco che si era infilato per la ripida e stretta strada con il suo autotreno, seguendo il satellitare di bordo.

vigili_fuoco2_incendio_ott12

In un tratto particolarmente stretto, le ruote del pesante automezzo sono finite nel prato sottostante e l’autista non è più riuscito a riportarlo in carreggiata.  I vigili del fuoco con uno speciale paranco lo hanno recuperato e riportato in carreggiata. Sul posto oltre ai vigili del fuoco i carabinieri di Edolo per veicolare il traffico.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136