QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sonico: inaugurazione de “La Pitocca”. Sarà centro culturale per Pro Loco, Il Cardo e Le Maschere

lunedì, 18 gennaio 2016

Sonico – L’ex canonica di Rino, frazione di Sonico (Brescia), è diventata “casa della cultura”, chiamata “La Pitocca”. Al progetto partecipano tre associazioni camune, Pro Loco di Sonico, cooperativa sociale ” Il Cardo” di Edolo e l’associazione edolese “Le Maschere”.Pitocca 2

Ieri l’inaugurazione: alla cerimonia erano presenti il vice sindaco Marco Fanetti, il parroco don Bruno Colosio, quindi i presidenti delle tre associazioni, Cardo, Pro loco e Le Maschere e tantissima gente, non solo residenti di Sonico ed Edolo, ma anche di altri paesi della Valle Camonica.

La Pitocca, con sede in via Alpina, è stata benedetta da don Bruno Colosio. L’obiettivo – illustrato dai presidenti delle tre associazioni – è far diventare “l’ex canonica in un luogo di scambio, di crescita delle persone, di apertura verso il mondo; uno spazio di confronto tra linguaggi artistici diversi, all’insegna della contaminazione e della sperimentazione; un crocevia di saperi, interessi e passioni”.

Pitocca

Il presidente della Pro loco, Paolo Bornatici, ha parlato di “un contenitore di eventi”, mentre Sonia Visioli, coordinatrice della cooperativa “Il Cardo” ha aperto anche ad altre iniziative: “Se il progetto funzionerà – ha detto – potremmo far rinascere l’ex teatro San Luigi, tuttora chiuso e un tempo luogo di incontro e di cultura”.

L’inaugurazione de “La Pitocca” è stata anche l’occasione per visitare gli spazi dell’ex canonica e l’antico archivio parrocchiale – aperto al pubblico dopo parecchio tempo – e assistere all’opera di diversi artisti. I presidenti delle tre associazioni hanno illustrato i prossimi eventi, tempi e modalità di apertura. “Questo luogo – hanno concluso i tre presidenti – sarà uno spazio aperto e di condivisione”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136