QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sonico: due interventi per la messa in sicurezza della Val Rabbia. Presto i cantieri, costo di 3 milioni e 300mila euro

giovedì, 3 settembre 2015

Sonico – Presto inizieranno i lavori per la salvaguardia di Sonico. Sono presti due interventi: il primo è da parte del Comune che ha già stanziato 800mila euro per completare, nella frazione Rino, la sistemazione del letto del torrente Rabbia.

L’opera riguarda il tratto dal nuovo ponte – inaugurato un anno fa – fino alla confluenza con l’Oglio del corso d’acqua che troppi guai ha causato nel recente passato. Gli studi geologici del Comune di Sonico hanno portato a una precisa indicazione: terminate le opere il territorio non dovrebbe più avere colate detritiche. Sonico Val Rabbia (1)

Il secondo intervento è finanziato dalla Comunità montana Vallecamonica con due milioni e mezzo per realizzare una “vasca di espansione” in grado di accogliere eventuali colate detritiche provenienti dalle Valli Galinera e Bompiano e quindi abbassare l’alveo del fiume di alcune decine di metri asportando la grande quantità di materiale accumulata negli anni.

Gli appalti delle opere sono stati espletati e presto ci sarà la consegna dei cantieri alle imprese. Il primo intervento sarà l’allargamento della sezione idraulica del torrente dal ponte di Rino fino all’Oglio, e dalla sua deviazione verso il versante orografico sinistro in modo da garantire al torrente Rabbia scarichi più dolci. Il sindaco Gian Battista Pasquini, sindaco di Sonico, ha più volte sottolineato l’urgenza delle opere. In ogni caso saranno salvaguardate le sponde della statale 42 del Tonale e il tratto della ferrovia Edolo-Iseo. Secondo quanto previsto dell’ufficio tecnico le opere sul territorio comunale di Sonico termineranno entro fine 2015. Quella invece della Comunità Montana Valle Camonica scatteranno a ottobre per concludersi nel 2016.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136