QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Soccorso alpino: venerdì e sabato esercitazione del CNSAS al Passo Maniva

mercoledì, 17 settembre 2014

Passo Maniva – La ricerca di persone disperse è uno dei settori in cui il Soccorso alpino è chiamato a intervenire con una frequenza sempre maggiore, in particolare quando nell’area interessata dall’operazione sono presenti zone con terreno ostile o impervio.intervento soccorso alpino cnsas

Per venerdì 19 e sabato 20 settembre 2014, al Passo Maniva, la V Delegazione Bresciana ha predisposto una esercitazione a cui parteciperanno le diverse componenti tecniche di tutte le sette Stazioni bresciane del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico): coordinatori e tecnici di ricerca; operatori, tecnici e istruttori di soccorso alpino; unità cinofile da ricerca in superficie; tecnici di soccorso in forra; sanitari specializzati nel soccorso in ambiente ostile e impervio; saranno presenti anche le squadre del SAGF – Soccorso alpino della Guardia di Finanza e l’eliambulanza del 118 di Brescia.

L’intervento di ricerca è tra i più complessi da gestire, sia per la necessità di coordinare risorse e realtà eterogenee, sia per la necessità di ridurre al massimo i tempi, nel raggiungimento di un esito positivo per la persona scomparsa. In molti casi è richiesto l’intervento di più Stazioni (suddivisione su base locale), a volte anche di più Delegazioni (suddivisione su base provinciale e interprovinciale): è quindi fondamentale avere un protocollo che preveda procedure e metodologie testate e condivise, da automatizzare proprio attraverso uno scambio continuo di esperienze e la messa in atto di scenari probabili.

I partecipanti cominceranno ad arrivare al Passo nel tardo pomeriggio di venerdì 19, per allestire lo scenario e predisporre tutto quanto necessario per la logistica e l’organizzazione della giornata successiva. Il sabato mattina alle ore 8:00 è previsto l’arrivo di tutti i tecnici volontari, che andranno a comporre tutto l’organico necessario al compimento dell’evento. La giornata proseguirà con i diversi momenti in programma e si concluderà intorno alle 16:00 con un debriefing per una valutazione immediata delle questioni emerse durante la simulazione e la scelta degli ambiti da approfondire in una seconda fase.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136