QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Silter, ultimo passaggio per il riconoscimento del marchio Dop al formaggio camuno

martedì, 12 maggio 2015

Valle Camonica – Un passo avanti importante, sicuramente decisivo per il riconoscimento Dop del Silter.  Dopo i passaggi in Regione Lombardia e al Ministero competente, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la richiesta di registrazione del marchio Silter.

La Commissione europea ha quindi fissato i tempi: entro 90 giorni si potranno presentare osservazioni, poi il Silter sarà proclamato formaggio DOP. Tra le caratteristiche del Silter spicca quella di essere prodotto a latte crudo con metodi di lavorazione tradizionaSilter3li. La stagionatura dura almeno 100 giorni e il latte proviene per la maggior parte dalla razza Bruna. La zona di produzione e stagionatura del Silter comprende la Valle Camonica e il Sebino bresciano.

Entro fine estate – se non ci saranno intoppi dalla Commissione Europea, il Silter potrà vantare la denominazione di origine protetta. Il Consorzio per la Tutela del Formaggio Silter camuno-sebino, presieduto da Andrea Bezzi, che ha organizzato vari eventi in Valle Camonica, soprattutto a Ponte di Legno nell’ultimo inverno, ha avviato alcuni anni fa l’iter presentando la richiesta di riconoscimento Dop in Regione e Ministero all’Agricoltura e adesso è arrivato alla Commissione Europea.

Entro i primi di agosto dovrebbe concludersi l’iter pubblicato sulla Gazzetta dell’Unione Europea, poi ci sarà il riconoscimento Silter Dop.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136