QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Elezioni comunali: sfida secca tra due candidati e programmi opposti nei Comuni di Vezza d’Oglio, Corteno Golgi e Sonico

giovedì, 22 maggio 2014

Vezza d’Oglio-   Il viaggio verso il voto amministrativo nei Comuni della Valle Camonica prosegue con Vezza d’Oglio, Corteno Golgi e Sonico (nella foto di apertura il nuovo ponte che unisce alla frazione Rino).

Corteno Golgi: i 1834 aventi diritto al voto dovranno scegliere tra Martino Martinotta (sotto a sinistra), sindaco uscente, e Ilario Sabbadini  (sotto a destra) . Martinotta, alla guida della lista Alpes, si ricandida con la medesima squadra ad eccezione del vicesindaco Giacomo Salvadori, mentre Ilario Sabbadini, con la lista Viviamo Corteno punta sul cambiamento.

I temi discussi iMartino Luigi Martinottan campagna elettorale sono il rilancio dell’economia, la viabilità con l’allargamento e la sistemazione della Ilario Sabbadinistatale 39 di Aprica e la valorizzazione del turismo.

 

 

 

Vezza d’Oglio: il dopo Bonavetti è già iniziato. Dopo due mandati il sindaco uscente non si ricandida. La scelta  dei 1466 elettori di Vezza d’Oglio è tra due aspiranti sindaci:  Giuseppe Citroni (sotto a sinistra), imprenditore edile, lista “Cambia Menti per Vezza” e Giovanmaria Giacomo Rizzi (sotto a destra),  imprenditore nel settore della carpenteria, alla guida della lista “Continuità nell’Innovazione”. I programmi sono differenti: Citroni chiedVezza Citronie un cambiamento e un giudizio sull’attività amministrativa  degli ultimi dieci anni, mentre Giovanmaria Rizzi, membro di giunta della Camera di Commercio di BresVezza Rizzi Gianmariacia da 15 anni,  già presidente di Confartigianato Brescia, punta sul sostegno alle piccole imprese artigianali, famiglie e scuola.

 

 

 

 

Sonico: sfida secca tra Paolo Fanetti (sotto nella foto a sinistra), fratello dell’ex sindaco Fabio, oggi consigliere regionale, e Gian Battista Pasquini (nella foto a destra), con un passato in minoranza. I 1264 votanti si ritroveranno due nomi, Paolo Fanetti è a capo della lista “Il paese Lavoriamo Insieme”, mentre il secondo è a capo della lista “Obiettivo Comune un voto per cambiare”. Gian Battista Pasquini ha aggregato giovani e associazioni e ha nel programma la sistemazione della statale 42  all’altezza del nuovo centro commerciale e la sistemazione dell’area delPaolo Fanetti Sonicola Val Rabbia, con le alluvioni degli ultimi anni. Invece  Paolo Fanetti guarda con interesse a iniziative a favore degli anziani, al completamento del depuratore e alle opere pubbliche, oltre natuSonico Gianbattista Pasquiniralmente alla Val Rabbia e alla sistemazione delle zone colpite negli scorsi anni dall’alluvione. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136