QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serra per coltivare marijuana: blitz dei carabinieri in Valle Camonica, tre arresti

mercoledì, 5 ottobre 2016

Bienno – A Bienno (Brescia), nel corso di specifico servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di stupefacenti, i carabinieri della stazione di Esine (Brescia), hanno tratto in arresto in flagranza del reato di “coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso” C.M., 28enne, cittadino italiano, libero professionista, residente a Cividate Camuno (Brescia) – C.C. 28enne, cittadino italiano, libero professionista, residente a Cividate Camuno e F.N. 27enne, cittadino italiano, libero professionista, residente a Darfo Boario Terme, tutti domiciliati in Bienno (Brescia), frazione Prestine.carabinieri

A seguito di perquisizione locale, i militari hanno rinvenuto nell’attico dell’abitazione una serra adibita alla coltivazione di sostanza stupefacente del tipo marijuana completa di ventilatore, aspiratore nonche’ impianti di irrigazione e deumidificazione. Nel corso dell’operazione, sono stati inoltre sequestrati complessivi 1900 grammi della medesima sostanza gia’ essicata e pronta per il consumo ed un bilancino elettronivco di precisione.

Gli arresti sono stati convalidati dalla competente Autorità Giudiziaria e i tre sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione in attesa del processo.

BLITZ A CAZZAGO
A seguito di attivita’ info-investigativa volta a contrastare il fenomeno dei reati in materia di stupefacenti, i carabinieri della stazione di Cazzago San Martino, della compagnia di Gardone Valtrompia hanno tratto in arresto, in flagranza di reato S.V. di 41 anni, albanese, pregiudicato, operaio, in regola con il permesso di soggiorno, con precedenti per reati contro la persona, che deteneva presso la propria abitazione 110 grammi circa di cocaina.

Nello specifico veniva effettuata un’attenta attivita’ di osservazione e monitoraggio nelle vicinanze dell’appartamento dell’operaio arrestato, in seguito alla quale, veniva fatto accesso e proceduto a perquisizione domiciliare.

All’interno veniva rinvenuta, occultata dentro a due contenitori, la sostanza stupefacente in parte gia’ confezionata e pronta per lo spaccio oltre al materiale per il confezionamento delle dosi. Arresto convalidato nella mattinata odierna.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136