QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sellero: centinaia di camuni alla camminata in ricordo di Andrea e Davide

lunedì, 28 aprile 2014

Sellero – Un successo, nonostante il meteo avverso, la camminata per Andrea e Davide organizzata dal comitato “Uniti per due angeli”. L’evento organizzato con il patrocinio delle Unioni dei comuni della Valsaviore e Civiltà delle Pietre è partito dalle Tre torri di Sellero verso i boschi della zona per raggiungere Cedegolo e poi fare ritorno. Sono stati ricordati i due fratellini di Ono San Pietro uccisi lo scorso luglio. In tanti si sono ritrovati a Sellero ed hanno percorso i dieci chilometri in questo gesto di solidarietà, unico nel suo genere.Polisportiva e Protezione Civile Cedegolo 2

Il comitato organizzatore della camminata in memoria di Davide ed Andrea ha rivolto un ringraziamento ai volontari di Protezione Civile intervenuti a supporto e presidio della manifestazione, in particolare i Gruppi A.N.A. di Cedegolo e Darfo Boario Terme, l’associazione difesa ambiente di Ono San Pietro, il gruppo comunale di Niardo, l’U.C.S. A.N.A sezione Valle Camonica, il gruppo Protezione Civile”Monte Elto” di Sellero, l’ ARNICA AVPC di Berzo Demo, la Polisportiva di Cedegolo e la Protezione Civile di Cedegolo (nella foto sopra), l’Associazione Santa Maria Assunta di Pisogne e la stazione di Cedegolo della V Delegazione Bresciana del CNSAS. E’ stato un evento particolarmente impegnativo nell’organizzazione e nella gestione che ha coinvolto decine di volontari.

IL SOGNO CONTINUA

Camminiamo con Davide e Andrea è stato l’evento della giornata festiva e il racconto dei partecipanti è toccante per l’impegno di tutti nel raggiungere il traguardo. E il pensiero va a loro due, ad Andrea e Davide, uccisi quasi un anno fa. La Valle Camonica, oltre a Ono San Pietro il loro paesino, sono uniti nel ricordo. Infatti si avvicina il sogno di realizzare a Ono San Pietro quell’oratorio che non c’è e far sentire alla famiglia che i “due angeli” non vengono dimenticati. La sottoscrizione sta andando bene, si già  stati raccolti parecchi fondi, ma per ristrutturare l’edificio della parrocchia servono ingenti risorse e c’è ancora bisogno dell’aiuto delle comunità  e dei camuni.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136