QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Scoperto senza documenti sulla linea Iseo-Edolo, extracomunitario picchia finanziere. Denunciato

venerdì, 4 novembre 2016

Iseo – La Guardia di Finanza di Pisogne (Brescia) ha denunciato un cittadino nigeriano che, alla richiesta di esibizione dei propri documenti di riconoscimento, ha reagito in maniera aggressiva con schiaffi offese ed ingiurie.

E’  quanto accaduto sul convoglio ferroviario della linea Brescia-Edolo, quando un finanziere pisognese, libero dal servizio, è stato chiamato dal capotreno a causa di un extracomunitario, presente a bordo e privo di biglietto, che si rifiutava di scendere dal treno.

pisogne-gdf-01Nello specifico, il militare intervenuto in ausilio del personale delle ferrovie, dopo essersi qualificato e aver constatato la mancanza del titolo di viaggio, ha richiesto l’esibizione di un documento di riconoscimento al fine di permettere la compilazione del relativo verbale sanzionatorio. Nell’occasione, l’extracomunitario, si è ribellato con irruenza, insultando ad alta voce e aggredendo il finanziere.

Visti gli accadimenti e la concitazione del momento, il militare prontamente ha provveduto ad allertare una pattuglia del reparto di appartenenza di Pisogne che, presso la stazione di Iseo (Brescia), è intervenuta per provvedere all’accompagnamento e alla completa identificazione dell’extracomunitario presso gli uffici della caserma.

A seguito delle procedure riguardanti i necessari riscontri sull’identità della persona e sulla regolarità del permesso di soggiorno, il nigeriano è stato denunciato a piede libero per omessa esibizione del documento di riconoscimento, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136