QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Scatta la lotta al cinipide dei castagni nei boschi della Valle Camonica

domenica, 19 maggio 2013

Edolo – Un piano straordinario deciso dal Consorzio della Castagna di Valle Camonica, Ente Regionale dei servizi agricoltura e foreste e Servizio fitosanitario della Valle Camonica per eliminare il terribile cinipide del castagno.  Una parte, circa il 60 per cento nella bassa valle, delle piante piccole e grandi sono completamente rovinate dall’insetto d’origine cinese. Il cinipide è stato segnalato per la prima volta in Italia nel 2002  e in VCinipidealle Camonica è stato individuato circa quattro anni fa.  La popolazione è costituita di sole femmine, lunghe circa 2 millimetri e di colore nero con zampe giallo-brunastre, in grado di deporre fino a 100-150 uova senza accoppiarsi. Il ciclo biologico de Cinipide inizia a maggio con la  deposizione delle uova nelle gemme del castagno.  Le larve nascono a partire da fine luglio e non hanno alcun segno visibile che ne riveli la presenza ad un esame esterno. Il ciclo biologico si chiude all’inizio del periodo estivo con la comparsa delle nuove femmine adulte, fertili. Sulle piante della Valle Camonica gli attacchi del cinipide sono facilmente individuabili nei boschi di Edolo, Sonico, soprattutto Berzo Inferiore, Paspardo e ancora Capo di Ponte dove un intervento dei tecnici è stato effettuato dai tecnici con il rilascio dell’insetto Torymus sinensis, l’antagonista del cinipide. Gli esperti hanno definito la mappatura delle aree a maggior rischio con la presenza dell’insetto ed avviato la campagna. Per debellare dalla presenza del cinipide le piante della Valle Camonica ci vorrà, secondo gli esperti regionali, almeno un quinquennio. Un dato positivo: quest’anno saranno eseguiti maggiori rilasci rispetto al passato.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136