QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Saviore dell’Adamello: recuperata dal Soccorso Alpino una donna di 50 anni ferita in Val Adamé

giovedì, 4 agosto 2016

Saviore dell’Adamello – Intervento della V Delegazione del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Una donna di 50 anni di Monte Isola (Brescia) è scivolata, mentre si trovava sulla testata del ghiacciaio della Val Adamé, in Valsaviore. Ha riportato una frattura alla gamba destra. Immediati i soccorsi: l’équipe dell’eliambulanza l’ha raggiunta in poco tempo. Il tecnico di elisoccorso del CNSAS l’ha verricellata a bordo del mezzo, che infine l’ha trasportata all’ospedale di Esine.

cnsas soccorso alpino elisoccorso

I CONSIGLI

Gli interventi compiuti attraverso l’elicottero costituiscono una parte importante dell’attività del Soccorso alpino: la sinergia che si crea tra i membri dell’équipe di elisoccorso è fondamentale, perché possano avvenire in tempi rapidi e anche nelle situazioni più complesse. La grande professionalità di ogni componente, dai medici al pilota al tecnico del Soccorso alpino, si potenzia attraverso esercitazioni periodiche svolte durante l’anno e in momenti di formazione condivisi, affinché chi ne ha bisogno possa essere soccorso nel giro di pochi minuti.

In questi giorni, le persone che frequentano la montagna sono statisticamente in aumento. Il Soccorso alpino sottolinea quindi l’importanza della prevenzione del rischio, attraverso comportamenti che tengano in considerazione le proprie attitudini, la preparazione fisica, la programmazione dell’itinerario, le condizioni climatiche e ambientali. Tutti i suggerimenti per pianificare un’escursione sono pubblicati sul sito www.sicurinmontagna.com.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136