QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sant’Obizio, festa a Niardo. Il tradizionale premio è andato a Silvia Spadacini, atleta della Polisportiva disabili Valle Camonica

martedì, 28 aprile 2015

Niardo –  Grande attesa per la festa patronale di Sant’Obizio che terrà banco nel prossimo week end a Niardo (Brescia). Saranno allestiti i tradizionali mercatini dal 1 al 3 maggio. Il sindaco Carlo Sacristani, il parroco don Angelo e il vice presidente della Comunità Montana Valle Camonica, Simona Ferrarini,. hanno illustrato il ricco cartellone della manifestazione, articolare su tre giorni. Il premio Sant’Obizio è stato assegnato Silvia Spadacini di Breno (nella foto). Silvia, atleta della Polisportiva disabili Valle Camonica.

Motivo del premio: “Silvia era terza al traguardo di una gara podistica ma si era fermata per lasciar passere una sua amica poiché potesse godere anche lei della gioia del podio che lei aveva assaporato il giorno prima in un’altra gara”. QuesSilvia-Spadacini 1to gesto umano era stato applaudito durante la finale a Roma del campionato europeo di atletica leggera e non è passato inosservato tanto che Silvia Spadacini aveva già ricevuto il world fair play diploma.  La  Commissione presieduta dal sindaco di Niardo, dal comandante delle guardie d’onore di Sant’Obizio, dagli enti sovraccomunali, dagli amministratori passati e dal parroco, ha valutato attentamente le molte candidature presentate per questo riconoscimento e alla fine si è trovata d’accordo nel stabilire che il premio quest’anno fosse un riconoscimento a più realtà: la famiglia di Silvia, la Cooperativa Arcobaleno, la Polisportiva Disabili e l’Anfas.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136