QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sanità: tavolo Poste-Regione su disservizi postali in provincia di Brescia. Rolfi: “Situazione inaccettabile”

giovedì, 2 marzo 2017

Milano - Oggi presso l’Ufficio Territoriale Regionale di Brescia, si è svolto il tavolo di confronto tra Poste italiane e Regione Lombardia sui disservizi postali in provincia. All’incontro ha partecipato anche il Presidente della Commissione Sanità del Pirellone, Fabio Rolfi.

Fabio Rolfi“Al netto di tutte le rassicurazioni degli amministratori di Poste italiane circa le ragioni dei disagi – afferma Rolfi – nonché sugli investimenti organizzativi, rimane il fatto che un sistema postale efficiente è un elemento fondamentale per la qualità dei servizi di un territorio. “

In questa sede Rolfi ha chiesto l’allargamento del tavolo anche alle autorità sanitarie ATS e ASST della Provincia di Brescia. “Occorre aprire un focus specifico sulla corrispondenza sanitaria. È un argomento sul quale serve la massima attenzione, perché in questi casi i ritardi possono essere anche molto pericolosi. Basti pensare alla lettera di convocazione per una prestazione vaccinale o per uno screening che non giunge per tempo a destinazione, come successo più volte nella nostra Provincia.

Questa situazione non è accettabile perché si tratta di qualcosa che riguarda direttamente la salute umana e per questo motivo ho chiesto un percorso di priorità per la corrispondenza sanitaria. Ulteriori ritardi e disguidi – conclude Rolfi – non saranno accettati.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136