QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rsa Giamboni di Edolo: avvicendamento nel CdA e potenziamento dei servizi. Le prospettive per il 2016

martedì, 19 gennaio 2016

Edolo – Cambio nel Consiglio di amministrazione della Rsa Giamboni di Edolo (Brescia): dopo le dimissioni a metà mandato di tre membri (Giorgio Topa, Mauro Cocchi e Daniela Manueli), il sindaco di Edolo Luca Masneri ha nominato altri tre componenti (Cesare Colotti, Renato Bergamini e Luigi Pignanelli). Sono state anche indicate le linee per il rilancio e il mantenimento dell’equilibrio finanziario della struttura che ospita una sessantina di anziani.

Edolo municipio

Infatti lo scorso anno l’Amministrazione Masneri aveva concesso un contributo per ripianare il deficit finanziario della casa di riposo e aveva posto le basi per un incremento qualitiativo e quantitativo dei servizi offerti. Nel 2014 la fondazione Rsa Giamboni di Edolo aveva chiuso il bilancio con una perdita di 40mila euro. In passato per ripianare i deficit venivano aumentate le rette, dal 2015 è stata  percorsa un’altra strada, grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale, e con un contributo dell’ente locale la casa di riposo ha ripianato “il rosso” e avviato una nuova politica, con l’obiettivo di incrementare i servizi.

“In questi mesi – spiega il sindaco di Edolo – sta entrando a regime la riforma sanitaria e ci sono nuove opportunità per i servizi sociosanitari che noi contiamo di cogliere e, se ci saranno le condizioni, di svilupparle sul nostro territorio comunale”. “In questo contesto – conclude Luca Masneri – rientra la Rsa Giamboni”.  Il cambio dei rappresentanti del Consiglio di Amministrazione della Rsa può quindi essere l’occasione per un rilancio della casa di riposo.

LA POSIZIONE DELL’OPPOSIZIONE

Il gruppo di minoranza ha depositato una mozione in Consiglio comunale in cui chiede di modificare l’articolo dello statuto della fondazione Giamboni sugli organi amministrativi, in modo da garantire la pluralità di rappresentanza tra maggioranza e minoranza consiliare.

Ad inizio anno, il sindaco Masneri ha aperto un tavolo di discussione con i capigruppo, finalizzato a costruire un documento condiviso di indirizzo programmatico per la Rsa. Atteggiamento che la minoranza ha ricusato, perché ‘l’atto andava steso prima delle nuove nomine’.   Così  il capogruppo della minoranza, Cristian Ramus, ha presentato una mozione e chiede chiarezza sulla Fondazione della Rsa Giamboni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136