QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riva Acciaio, da lunedì riprende la produzione anche in Valle Camonica

venerdì, 27 settembre 2013

Cerveno – Dopo due settimane di agonia lunedì riapriranno gli stabilimenti Riva Acciaio e in 1400 tornano al lavoro, tra cui gli oltre 400 lavoratori camuni. La decisione nel pomeriggio di oggi, dopo ore di riunioni al ministero dello Sviluppo economico che hanno portato a un accordo reso possibile grazie a provvedimenti assunti in giornata dal gip di Taranto, con cui si è garantita agli istituti bancari la possibilità di riaprire l’operatività bancaria con il gruppo, assicurando che i nuovi incassi della società Riva Acciaio non saranno oggetto di ulteriori sequestri e potranno invece essere utilizzati per il fabbisogno di continuità aziendale.riva

Decisiva la mediazione del ministro Flavio Zanonato per un nuovo intervento del gip di Taranto, Patrizia Todisco, che ha firmato il sequestro di conti e beni del gruppo Riva nell’ambito dell’inchiesta sui danni ambientali dell’Ilva di Taranto. Anche le somme già sequestrate, circa 60 milioni, potranno rientrare nel ciclo dei pagamenti attraverso un percorso individuato durante l’incontro e condiviso dal giudice.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136