QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rischio incendi boschivi: anche in Valtellina e Valle Camonica moderata criticità

venerdì, 7 aprile 2017

Esine – La Sala operativa della Protezione civile regionale, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso un avviso di moderata criticita’ (codice arancione) per rischio incendi boschivi:

- dalle ore 14 di oggi, venerdi’ 7 aprile, sulle zone F1 (Valchiavenna, Sondrio), F2 (Alpi centrali, Sondrio), F4 (Verbano, Varese) F5 (Lario, Unione delle Comunita’ Montane: Alto Lario Occidentale, Alpi Lepontine, Lario Intelvese, Triangolo Lariano, Lario Orientale, Valle di San Martino, Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino Riviera), F6 (Brembo, Bergamo) e F12 (Pedemontana occidentale, Como, Lecco, Varese)

- e dalle 6 di domani, sabato 8 aprile, sulle zone F3 (Alta Valtellina), F7 (Alto Serio – Scalve, Bergamo), F8 (Basso Serio – Sebino, Bergamo e Brescia), F9 (Valcamonica), F10 (Mella – Chiese, Brescia) e F15 (Oltrepo’ pavese).

IL METEO – Nella giornata di ieri, 6 aprile, gli effetti di foehn verificatisi hanno aumentato bruscamente il livello di pericolo meteorologico; tali effetti si ripresenteranno anche nella giornata di oggi 7 aprile, seppur non diffusi, contribuendo ad abbassare ulteriormente il livello di umidita’ del combustibile. Domani, sabato 8 aprile, l’andamento dell’umidita’ nei bassi strati seguira’ prevalentemente il ciclo diurno, ma la persistenza di tempo stabile con temperature miti manterra’ il pericolo in alcune zone su livelli medio-alti. Si segnalano pertanto condizioni favorevoli allo sviluppo e alla propagazione di incendi boschivi su tutti i settori Alpini, Prealpini ed Appennino.

INDICAZIONI OPERATIVE – In conseguenza del protrarsi di condizioni meteo stabili con assenza di precipitazioni anche per i prossimi giorni e agli incendi verificatisi a partire dalla giornata di ieri 06/04, tra cui e’ ancora attivo un incendio nel comune di Montemezzo (Como) con intervento dei mezzi aerei regionali e del Coau, si raccomanda di mantenere alte o, dove ritenuto opportuno, intensificare le azioni di sorveglianza e pattugliamento del territorio che dovranno riguardare prevalentemente i Comuni ricadenti nelle classi di rischio 3, 4 e 5 del Piano regionale delle attivita’ di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi e i Comuni colpiti dagli incendi recenti.

Si ricorda che il “Periodo ad alto rischio di incendio boschivo” e’ ancora “Attivo”. Vige pertanto il divieto assoluto di accendere fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio.

La Sala Operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it o salaoperativa@protezionecivile.regione.lombardia.it .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136