QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

In arrivo due leggi su consumo e difesa del suolo. Aprica e Ponte di Legno ancora senza Pgt

giovedì, 12 settembre 2013

Milano – Un Patto per la tutela del territorio, tra Regione Lombardia e Province, che porterà, entro la fine dell’anno, all’approvazione di due importanti leggi sulla difesa e sul consumo del suolo e, successivamente, alla modifica della Legge 12, che sovraintende al governo del territorio della Lombardia.foto valle camonica

L’idea è stata lanciata oggi dall’assessore regionale al Territorio e Urbanistica Viviana Beccalossi, che ha incontrato, a Palazzo Lombardia, i rappresentanti delle Province.

NUOVE REGOLE PER IL TERRITORIO
“La Giunta regionale – ha spiegato Viviana Beccalossi – si è data l’ambizioso obiettivo di dotarsi di nuove regole, in grado di garantire al territorio lombardo una gestione equilibrata, attraverso una serie di provvedimenti che permettano un uso razionale del suolo e di valorizzare le attività economiche senza penalizzare l’ambiente e il paesaggio”.

“La condivisione di questi temi con le Province - ha continuato l’assessore – è preziosa, perché il loro patrimonio di conoscenza del territorio è fondamentale in questa partita ed è per questo che non nascondiamo una certa preoccupazione per i segnali incerti sul loro ruolo e sul loro futuro, che in questo momento arrivano dal Governo”.

STATO ATTUAZIONE PGT
Il tavolo di oggi è stato anche l’occasione per fare il punto sullo stato di attuazione dei Pgt (Piani governo del territorio) dei Comuni, che rappresentano la prima tessera nel complesso mosaico della pianificazione urbanistica. “I dati – ha concluso Viviana Beccalossi – sono in continuo miglioramento, visto che, dei 1544 Comuni lombardi, sono rimasti solo 160 a non avere adottato il proprio Pgt e
dovranno farlo entro il 30 giugno 2014. Si tratta, tranne qualche eccezione, di piccole o piccolissime realtà, che spesso con hanno fisicamente mezzi e risorse per affrontare questo tema e a cui ho ribadito tutta la disponibilità di Regione Lombardia a supportarli nella chiusura dei loro Piani”.

I 160 COMUNI ANCORA SENZA PGT
Di seguito, suddivisi per provincia, l’elenco dei 160 Comuni con il Pgt avviato e, di fatto, quindi, ancora privi del nuovo strumento urbanistico.
- Bergamo (24 su 244): Algua, Almenno San Salvatore, Aviatico, Bedulita, Carobbio degli Angeli, Casazza, Chignolo d’Isola, Cusio, Foppolo, Fuipiano Valle Imagna, Gandellino, Gorno, Lenna, Locatello, Monasterolo del Castello, Ornica, Piazzatorre, Piazzolo, Pontida, San Pellegrino Terme, Santa Brigida, Serina, Valleve, Vedeseta;

- Brescia (17 su 206): Acquafredda, Artogne, Berzo Demo, Borno, Ceto, Cimbergo, Collio, Lozio, Magasa, Malonno, Marmentino, Ome,
Ponte di Legno, Preseglie, Prestine, Temù, Valvestino;

- Como (31 su 160): Asso, Barni, Bizzarone, Blevio, Brienno, Bulgarograsso, Caglio, Carbonate, Cavargna, Cusino, Dongo, Dosso del Liro, Faggeto Lario, Garzeno, Guanzate, Inverigo, Lezzeno, Montemezzo, Nesso, Olgiate Comasco, Pellio Intelvi, Pigra, Porlezza, Rezzago, San Nazzaro Val Cavargna, Stazzona, Torno, Turate, Val Rezzo, Valsolda, Veleso;

- Cremona (6 su 115): Corte de Cortesi con Cignone, Gerre de’ Caprioli, Ostiano, Piadena, Pieve d’Olmi, Spinadesco;

- Lecco (13 su 90): Bellano, Ello, Lecco, Lierna, Malgrate, Margno, Molteno, Morterone, Pagnona, Perego, Premana, Rovagnate, Santa Maria Hoè;

- Lodi (4 su 61): Bertonico, Cavenago d’Adda, Sordio, Turano Lodigiano;

- Mantova (4 su 70): Casalromano, Medole, Monzambano, Poggio Rusco;

- Milano (7 su 134): Arese, Arluno, Binasco, Bussero, Cisliano, Garbagnate Milanese, Senago;

- Monza e Brianza (3 su 55): Limbiate, Seregno, Seveso;

- Pavia (19 su 190): Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Cergnago, Chignolo Po, Fortunago, Gambarana, Lardirago, Lomello, Mezzana Bigli, Monticelli Pavese, Parona, Pieve del Cairo, Pizzale, San Zenone al Po, Santa Margherita di Staffora, Valeggio, Varzi, Zavattarello, Zeme;

- Sondrio (13 su 78): Aprica, Bianzone, Caspoggio, Gerola Alta, Lanzada, Lovero, Mazzo di Valtellina, Piantedo, Postalesio, Rasura, Talamona, Valdidentro, Valfurva;

- Varese (19 su 141): Bardello, Castelveccana, Castiglione Olona, Cocquio Trevisago, Cunardo, Curiglia con Monteviasco, Daverio, Fagnano Olona, Gazzada Schianno, Golasecca, Ispra, Porto Valtravaglia, Tradate, Travedona-Monate, Valganna, Varese,
Venegono Inferiore, Venegono Superiore, Vergiate


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136