QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Regione, Bando musei e Bando biblioteche: fondi anche per la Valle Camonica

mercoledì, 27 novembre 2013

Edolo - Bandi regionali 2013 per l’assegnazione di fondi per musei e biblioteche. Nel merito delle cifre stanziate per il territorio bresciano è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord in Regione Lombardia, Fabio Rolfi. “Esprimo soddisfazione – afferma Rolfi – per i fondi messi a disposizione dalla Regione al territorio bresciano nell’ambito del Bando musei e del Bando biblioteche e archivi.foto valle camonica

Per quanto riguarda i fondi stanziati nell’ambito dei musei le cifre coinvolgono diversi Comuni bresciani. Più nello specifico sono stati messi a disposizione per il Museo Santa Giulia di Brescia 14.000 mila euro, cui si devono sommare gli interventi fatti in provincia. Fra questi, 5.300 euro per il Museo “I Magli” di Sarezzo, 11.000 euro il museo archeologico di Manerba, 13.800 e 14.500 euro rispettivamente per i sistemi museali della Val Camonica e della Val Trompia, 17.900 euro per il museo civico archeologico di Desenzano, e infine 15.800 euro per il museo dell’industria e del lavoro di Rodengo Saiano.

Nell’ambito dei fondi per le biblioteche e gli archivi invece le cifre interesseranno altre realtà bresciane; al Comune di Chiari è previsto uno stanziamento di 17.250 euro, alla Comunità montana del Sebino 9000 euro e ai Comuni di Travagliato e Salò, rispettivamente 4800 e 6000 euro per il riordino dell’archivio storico comunale e per il progetto di ampliamento dell’utenza della biblioteca civica.

Complessivamente, per quanto riguarda entrambi i bandi, per la Provincia di Brescia, sono stati quindi stanziati circa 115 mila euro, una cifra ragguardevole – precisa Fabio Rolfi – in questi tempi di crisi che dimostra l’interesse di Regione Lombardia e dell’Assessorato alla cultura su questi importanti temi.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136