QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Rapina prostituta a Pian Camuno, 50enne arrestato dai carabinieri di Breno e Artogne

venerdì, 20 giugno 2014

Artogne – Rapina prostituta, preso 50enne camuno. I carabinieri della stazione di Artogne, in collaborazione con quelli di Capo di Ponte e del Nucleo Operativo Radiomobile di Breno, hanno arrestato a Capo di Ponte un cittadino italiano, pregiudicato e nullafacente (F.F. 50 anni, residente in un paese della Valle Camonica) senza residenza anagrafica per i reati di “rapina aggravata”, “violenza sessuale aggravata” e “portocarabinieri abusivo di armi”.

Il malvivente, lo scorso 9 maggio, alle 22.30, a Piancamuno (Brescia), minacciandola con una pistola, violentava una prostituta nigeriana 37enne e la rapinava della borsetta contenente la somma contante di euro cento e due telefoni cellulari.

Le ininterrotte e articolate indagini svolte dai militari della stazione di Artogne, hanno consentito di acquisire univoci e concordanti elementi di responsabilità a carico del 50enne, tanto che il Pm della Procura di Brescia, condividendo pienamente tali risultanze investigative, emetteva il provvedimento di fermo di indiziato di delitto per l’uomo accusato di violenza sessuale aggravata, rapina aggravata e porto abusivo di arma da fuoco. L’arrestato è stato pertanto associato alla casa circondariale di Brescia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e il GIP del tribunale di Brescia ha emesso l’ordine di custodia cautelare nei confronti dell’uomo disponendo la sua permanenza in carcere. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136