QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Raffica di patenti ritirate, strage anche sulla statale 42 del Tonale

domenica, 12 maggio 2013

Una parte delle patenti ritirate è avvento sul territorio camuno. In particolare sulla statale 42 del Tonale dove gli agenti della polizia stradale e polizia locale, e i carabinieri hanno ritirato ben 700 patenti in un anno. Il Gavia da Ponte di LegnoNumerosi i casi con persone che erano alla guida sotto l’effetto di stupefacenti o alcol, ma non mancano casi singolari di persone che non si sono accorti di aver la patente scaduta o non aver effettuato il controllo delle vettura.

Adempimenti che costano caro e un fermo del veicolo per un periodo che oscilla tra i 15 e 30 giorni. Diversa è la situazione invece di chi viene pizzicato dalle forze dell’ordine per guida in stato di ebbrezza alcolica. La sospensione della patente, in base anche al Codice della Strada viene disposta dal Prefetto sulla base delle segnalazioni e verbali consegnanti dalle forze dell’ordine, varia dalla gravità del reato e può arrivare fino a 5 anni.  La patente può essere sospesa fino a tre in più con violazioni gravi in un biennio, nel caso specifico le precedenze, il divieto di sorpasso, le distanza di sicurezza e l’uso delle cinture.

In provincia di Brescia nell’ultimo anno sono state ritirate ben 13.230 patenti, secondo quanto accertato dalla Prefettura e il 20 per cento è rappresentato da donne. Un dato balza all’attenzione: sulla statale 42 sono state ritirate più di 100 patenti per alta velocità, mentre l’alcol rappresenta il 54 per cento delle 700 patenti ritirate. I controlli sulle strade e non solo in terra camuna saranno intensificati nei prossimi mesi estivi. Attenzione quindi a cartelli, segnaletica e limiti di velocità.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136