QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Protesta dei sindaci di piccoli Comuni, consegnato un documento al prefetto di Brescia

mercoledì, 3 giugno 2015

Brescia (Da. Pap.) – Una trentina di sindaci di piccoli Comuni del Bresciano, dalla bassa e anche della Valle Camonica hanno firmato un documento dell’Associazione Nazionali Piccoli Comuni Italiani e consegnato al prefetto di Brescia.

L’evento è avvenuto dopo la cerimonia del 2 giugno dove sono state consegnate idealmente le chiavi al Prefetto, rappresentante del Governo centrale, che sta – secondo i sindaci firmatari “letteralmente strozzandoPonte_di_legno_municipio tutti, in particolare i Comuni più piccoli”.

Nel documento viene chiesto di rivedere il patto di stabilità nei Comuni al di sotto dei 5 mila abitanti, di lasciare libertà ai Comuni per le piccole spese (fino a 40 mila euro), di togliere i vincoli che limitano l’attività nei paesi montani.

Il prefetto- dopo l’incontrato con la delegazioni di sindaci si è impegnato a trasmettere al Ministero il documento. La battaglia dei sindaci  dei piccoli Comuni è solo all’inizio, a breve ci saranno altre manifestazioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136