QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Protesta animalista a Malonno. Sul posto anche i carabinieri

domenica, 3 maggio 2015

Malonno – Proteste a sfondo animalista in giornata a Malonno (Brescia) nei dintorni del Circo, evento che è caduto in concomitanza alla giornata conclusiva dell’evento “Terra camuna – raccolta Lana”, sempre nella località della Valle Camonica. QUI IL SEGUITO CON PRECISAZIONE

L’associazione Ugualimpronte – Collettivo Antispecista di Val Camonica e Val Seriana – ha fatto un presidio fuori dal circo di Malonno per portare le persone a conoscenza dei maltrattamenti subiti dagli animali. Ha raggiunto la zona degli eventi ed ha manifestato e contestato per presunti maltrattamenti di animali.

Qualche ‘cane sciolto’ per allargare la protesta ha anche raggiunto nel pomeriggio la zona dell’evento ‘Terra Camuna’, senza recare danni all’evento sulla raccolta lana che ha avuto grande successo. La presenza dei contestatori qui è stata limitata a tal punto di non essere registrata dagli organizzatori. Meglio così, la festa non è stata rovinata.

CARABINIERI
Sul posto sono giunte le forze dell’ordine, in particolare i carabinieri e Cedegolo per verificare quanto stava accadendo. Dopo circa un’ora di protesta, e non sono mancati insulti, la situazione è tornata sotto controllo.

PROTESTE ANIMALISTI IN VALLE CAMONICA
In Valle Camonica proteste di animalisti nello scorso gennaio, quando vennero esposti striscioni davanti alla cabinovia rossa chBreno corteo Animalistae porta al Passo Paradiso per il caso dell’orso Daniza, e circa 2 settimane fa a Boario Terme il “Fronte Animalista” ha presidiato la rassegna zootecnica svoltasi durante il fine settimana.. Altra protesta a Breno lo scorsa estate (nella foto) per il caso del cane ucciso da un pastore a metà luglio. Oggi la nuova protesta a Malonno che ha visto la reazione dei camuni che hanno difeso l’evento: “Non c’è stato alcun maltrattamento di animali”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136