QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Prevenzione tumori, Regione Lombardia amplia le fasce di screening. Martinazzoli: “Provvedimento di grande rilevanza sociale”

giovedì, 13 aprile 2017

Esine – Sul BURL numero 14 del 7 aprile è stato pubblicato il decreto del Direttore della Direzione Generale Welfare che dispone l’aggiornamento delle fasce di età target dei programmi di screening oncologici per la prevenzione del tumore della mammella e del colon retto e amplia su tutto il territorio regionale le fasce di età target per lo screening mammografico da 50-69 anni a 45-74 anni e per lo screening del colon retto da 50-69 anni a 50-74 anni.

martinazzoli 1Un provvedimento – spiega il Consigliere regionale, Donatella Martinazzoliche recepisce quanto avevamo chiesto come Lega Nord e che ha una grande rilevanza sociale, perché amplia notevolmente la fascia di popolazione su cui viene applicato questo modello di prevenzione includendo pazienti ad alto rischio che però prima, per motivi anagrafici, non rientravano nella programmazione di screening”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136