QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ono San Pietro: il sindaco di Brescia Del Bono consegna il Premio Bulloni a Erica Patti, la mamma di Andrea e Davide

sabato, 19 dicembre 2015

Ono San Pietro – Un grande momento: non ha nascosto l’emozione Erica Patti, la mamma che ha perso i suoi figli, Andrea e Davide, il 16 luglio del 2013, quando ha ricevuto il premio “Bulloni” dalle mani del primo cittadino di Brescia, Emilio Del Bono, con accanto Elena Broggi, sindaco di Ono San Pietro (Brescia).

Dopo la tragedia che ha sconvolto non solo la Valle Camonica, ma anche l’intera Italia, Erica Patti ha reagito fondando l’associazione “Dieci” e avviato un progetto con la parrocchia epatti 4 il Comune di Ono San Pietro per realizzare un oratorio intitolato alla memoria dei due figli.

Il messaggio di Erica Patti: “Spenderò tutte le mie energie affinché a nessun’altra mamma capiti quello che è successo a me. È l’unico antidoto all’angoscia e alla disperazione per una tragedia annunciata, e per questo ancora più difficile da accettare”.

Erica è andata oltre al dolore e sta spendendo ogni energia affinché i bambini e i ragazzi di Ono San Pietro possano contare su quel luogo di accoglienza, aggregazione e crescita che tanto avrebbe desiderato per Andrea e Davide. Ha promosso la raccolta di fondi e nel 2016 vedrà l’avvio dei lavori dell’oratorio. Inoltre ha rivolto attenzione soprattutto a donne e bambini vittime di ogni forma di violenza e sensibilizzato l’opinione pubblica al fine di prevenire la violenza familiare. “C’è bisogno di un cambiamento culturale”, ripete Erica Patti.

Ieri sera nell’auditorium San Barnaba di Brescia (nelle foto alcuni momenti della serata e i premiati) Erica Patti ha ricevuto con altre persone che operano in diversi campi il Premio Bulloni 2015 dal sindaco Del Bono. Un premio intitolato alla memoria dell’avvocato Pietro Bulloni che ha origine nel 1953 e che ogni anno viene proposto per le persone o le associazioni che operano nel campo sociale, religioso.

Un premio della Bontà che quest’anno è andato a Erica Papremio bulloni 1tti con la seguente motivazione: “Dà aiuto a famiglie in difficoltà, a donne e bambini vittime della violenza in tutte le sue forme e si è impegnata per la costruzione a Ono San Pietro di un nuovo oratorio, dedicato ai suoi figli”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136