QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad


Pontedilegno-Tonale alla Triennale di Milano con la mostra sul nuovo Centro termale

mercoledì, 10 gennaio 2018

Milano – Inaugurata in grande stile la mostra “Acqua, luce, benessere” presso la cornice della Triennale di Milano: l’esposizione porta alla ribalta del grande pubblico, presso una delle eccellenze milanesi, il comprensorio Pontedilegno-Tonale. Spunto di riflessione è il futuro centro termale che sorgerà nella località dalignese: il tema della mostra è infatti l’architettura alpina contemporanea promossa dal Consorzio Pontedilegno-Tonale a compimento del Concorso ad inviti per il nuovo Centro termale e di benessere. mostra2Oggi, nel tardo pomeriggio, si è svolto il vernissage con conferenza inaugurale, alla presenza dei diversi soggetti che hanno contribuito prima al concorso e poi alla mostra.

Luca Molinari, curatore della mostra, ha voluto sottolineare l’importanza dell’esposizione: “Ponte di Legno che invade Milano. Questo momento è significativo, la Triennale è la casa dell’architettura. Anche lo spazio scelto per la mostra – l’atrio – è simbolico“.

bezziLa parola è poi passata a Mario Bezzi: il presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale e della società SIT spa che ha indetto il concorso per il centro termale ha sottolineato l’ascesa del comprensorio negli ultimi dieci anni elencando dati da top10 per Pontedilegno-Tonale nel panorama alpino. “Il nostro oggetto sociale è lo sviluppo del territorio e lo stiamo portando avanti con investimenti che considerano anche l’impatto ambientale nello sviluppo: si va in questa direzione dopo la creazione degli spazi verdi in Val Sozzine e gli investimenti in energia rinnovabile“, ha dichiarato Bezzi.

bertoliniIl Consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale, Michele Bertolini, ha rimarcato la particolarità del territorio con Comuni, associazioni e soggetti, che contribuiscono allo sviluppo, appartenenti a Trentino e Lombardia. “100 anni fa nella nostra zona ci furono conflitti, ora si va tutti d’accordo nella direzione dello sviluppo con 20 milioni di euro di investimenti negli ultimi due anni non solo riguardanti le piste da sci. Nell’insieme contribuiamo a vivere al meglio il territorio della montagna che non è solo neve“. La conferenza è poi entrata nel vivo con gli interventi di presidente di giuria e cinque membri dei team di progetto con la conclusione affidata a Marco Casamonti, il vincitore.

mostraPontedilegno-Tonale si mostra dunque al grande pubblico: i progetti del centro termale portano a Milano, sotto un altro aspetto, un comprensorio che vuole andare sempre più al top.

PONTEDILEGNO-TONALE PRESENTA IL FUTURO CENTRO TERMALE WELLNESS

Estate 2020. Per il Consorzio Pontedilegno – Tonale questa data darà inizio ad un nuovo sviluppo turistico della località alpina: verrà inaugurato un innovativo centro termale wellness che amplierà l’offerta del comprensorio Pontedilegno – Tonale; accanto allo sci e agli altri sport invernali, alle attività sportive estive come la mountain bike e il trekking, chi ama trascorrere le vacanze in questo paradiso naturale incastonato tra le montagne della Lombardia e quelle del Trentino, troverà anche la nuova proposta di benessere termale. centro termale pontedilegnoIl complesso sorgerà in piazzale Europa, nei pressi del centro storico di Ponte di Legno e sarà firmato da Archea Associati, studio fiorentino attivo in tutto il mondo e autore di celebri architetture che hanno saputo coniugare design contemporaneo e valorizzazione del paesaggio nel rispetto del contesto urbano, naturale o della tradizione storico-culturale di riferimento.

Per presentare il nuovo look di piazzale Europa, il Consorzio Pontedilegno – Tonale ha promosso la mostra “Acqua, luce, benessere”, che ha aperto martedì 9 gennaio al pubblico (con ingresso gratuito) presso la prestigiosa cornice della Triennale di Milano. Il tema della mostra è l’architettura alpina contemporanea promossa dal Consorzio Pontedilegno-Tonale a compimento del Concorso ad inviti per il nuovo Centro termale e di benessere.

Fino al 21 gennaio sarà possibile ammirare i risultati del concorso che ha visto protagonisti gli studi di fama internazionale: aMDL – Architetto Michele De Lucchi, Archea Associati, CZA Cino Zucchi Architetti, Lissoni Architettura e Substantial Architecture.

“Dopo gli importanti investimenti fatti negli ultimi 10 anni nel settore degli impianti di risalita, adesso è giunto il momento di implementare i servizi, con particolare attenzione al settore del wellbeing. – spiega Mario Bezzi, presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale e della società SIT spa che ha indetto il concorso per il centro termale - Nell’estate del 2020 un Centro termale wellness sorgerà in piazzale Europa, nel cuore di Ponte di Legno, tra il centro storico e le piste da sci. Il progetto porta la firma dell’architetto Marco Casamonti che ha voluto rispettare l’identità del nostro territorio puntando sui suoi tratti più caratteristici: il ghiaccio e le montagne. Sarà un edificio molto elegante che completerà l’offerta turistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale attraverso una esperienza di svago e di tempo libero, come alternativa e completamento dell’attività sciistica”.

La mostra, a cura di Luca Molinari, presenta al grande pubblico tutti i cinque progetti che hanno partecipato al concorso indetto da SIT, Società Impianti Turistici Ponte di Legno. La procedura concorsuale ha rappresentato la scelta vincente di puntare alla “migliore qualità progettuale coinvolgendo grandi firme dell’architettura internazionale” per “dare forma a segni inediti, consapevoli e carichi di calore domestico” capaci di trasformare “nuovi monumenti contemporanei in case aperte, frammenti di un futuro migliore”, commenta Luca Molinari.

Il progetto di exhibit design della mostra, a cura di Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti, organizza lungo 6 clusters un percorso semplice – ma di fine dettaglio allestitivo – in cui conoscere e approfondire senza ridondanze le proposte e il profilo dei team di progetto guidati da Marco Casamonti, Michele de Lucchi, Cino Zucchi, Piero Lissoni e Camillo Botticini con Francisco Mangado oltre allo straordinario contesto entro il quale sorgerà il Centro termale.  18 espositori bifacciali in compensato lamellare di betulla naturale e ferro grezzo non trattato sono distribuiti “a fiore”  ritmando il percorso dinamico e continuo, di circolazione e sosta, dei visitatori all’interno dell’atrio di Triennale di Milano.

Disegni, rendering e modelli illustreranno le interpretazioni originali di un’infrastruttura pensata per la cura e l’accoglienza in dialogo con i caratteri del paesaggio alpino.

Fotografie d’epoca e contemporanee, insieme ai brevi interventi del Consorzio Pontedilegno-Tonale e di Luca Molinari, introducono agli scenari progettuali a partire dai talenti – naturali e artificiali – che il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale regala ai suoi abitanti e visitatori. Tra le bellezze del patrimonio di questo territorio ricco di storia e paesaggi incontrastati spiccano il Parco regionale dell’Adamello e quello nazionale dello Stelvio, il Passo Tonale che era la linea di confine con l’Impero austro-ungarico, il ghiacciaio Presena e la via ferrata del Sentiero dei fiori, itinerario a quota 3000 metri.

Il comprensorio Pontedilegno-Tonale

Situato a cavallo tra la lombarda Valle Camonica e la trentina Val di Sole, il comprensorio Pontedilegno-Tonale è una delle destinazioni sciistiche più apprezzate dell’arco alpino con 100 km di piste che vanno dai 3.000 metri del ghiacciaio Presena ai 1.120 metri di Temù, passando per il Tonale e per Ponte di Legno. Il nuovo complesso termale sarà il fiore all’occhiello dell’offerta benessere di questo comprensorio, che sa affascinare i turisti in tutte le stagioni. L’unico elemento che rimane sempre invariato è la natura imponente di questo territorio alpino, con alte vette, lussureggianti boschi di conifere, nevi perenni, torrenti che energicamente e senza tregua attraversano le montagne e le rendono ancora più vive.

La tradizione enogastronomica regala forti emozioni anche ai palati più esigenti; la proposta sportiva è variegata: dallo sci al trekking, dal downhill alla mountain bike alla bici da strada sui passi Gavia e Mortirolo resi celebri dal Giro d’Italia, dal golf in quota alle vie ferrate, dalle gare ultra trail alle passeggiate in quota, sui sentieri della Grande Guerra. Un’attenzione particolare è riservata alle famiglie, che, in tutte le stagioni, trovano eventi e luoghi adatti per i più piccoli.

Info www.pontedilegnotonale.com

MOSTRA
Acqua, luce, benessere

Un’architettura alpina contemporanea

a cura di Luca Molinari Studio

Apertura dal 9 al 21 gennaio 2018, ingresso gratuito 

Triennale di Milano

Viale Alemagna, 6

Milano

con i progetti di:

 aMDL – Architetto Michele De Lucchi

Archea Associati

CZA Cino Zucchi Architetti

Lissoni Architettura

Substantial Architecture

Exhibit design

Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti

Progetto grafico

Simone Bastianelli, Bianca Fabbri

Allestimento

Plotini Allestimenti

Luca Molinari Studio

Nato dall’esperienza di Luca Molinari in ambito curatoriale, editoriale e di ricerca Luca Molinari Studio crea, sviluppa e fornisce – in ambito nazionale e internazionale – servizi multidisciplinari di curatéla, coordinamento scientifico, project management e consulenza per mostre, eventi, pubblicazioni e concorsi di progettazione. Attraverso un approccio multidisciplinare lo studio persegue l’elaborazione di strategie “su misura” volte alla condivisione dei saperi e a forgiare scenari di futuro possibile.

Vudafieri-Saverino Partners

Fedele alla tradizione milanese dell’atelier creativo, il lavoro dello studio guidato da Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino spazia tra l’architettura, il design d’interni, il retail e il food design affrontando sia i grandi temi della città, del paesaggio e della società, sia l’architettura dei luoghi residenziali, commerciali e industriali. Vudafieri-Saverino Partners ha sede a Milano e Shanghai ed opera in quasi tutti i paesi d’Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea, Sud-est Asiatico, Medio Oriente e Russia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136