QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Ponte di Legno/1 La cerimonia e la festa degli alpini al IV raduno del Battaglione Tirano

domenica, 31 agosto 2014

Ponte di Legno – Una sfilata d’altri tempi e il clima di festa delle penne nere ha scaldato Ponte di Legno (Brescia) che si è svegliata sotto un cielo imbronciato e minaccioso, poi un pallido sole e la sfilata degli alpini ha scaldato il clima nella località dalignese.

sfilata Ponte di Legno 1

Alle 9.30 tutti in via Trento poi la sfilata che ha attraverso il centro storico del paese e l’arrivo ai campetti Cida, dove accanto alla cabinovia Ponte di Legno-Passo Tonale è stato allestito il palco delle autorità. Padre Ettore Dotti, coadiuvato dal parroco don Giuseppe e da don Battista, ha celebrato la Santa Messa. Grande evento per i gruppi alpini di Ponte di Legno, di Precasaglio e Zoanno e di Pezzo, che hanno sfilato e festeggiato con le penne nere dello storico Battaglione Tirano.

LA SFILATA 

Oltre duemila le penne nere che hanno preso parte al IV raduno del Battaglione Tirano. Alla sfilata per le vie del paese erano presenti i sindaco di Ponte di Legno, Aurelia Sandrini; Temù, Roberto Menici; Vezza d’Oglio,  GiovanBattista Rizzi; Vione, Mauro Testini; Edolo, Luca Masneri e quindi gli amministratori dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica.

corpo musicale Pezzo

Presenti il prefetto di Brescia, Narcisa Brassesco, e il generale Roberto Filippazzi, ultimo comandante del Battaglione Tirano sciolto il 27 marzo 1991, con Giocacchino Gambetta cerimoniere e organizzatore del raduno. Alla sfilata hanno partecipato i diversi gruppi alpini della valle Camonica, in particolare i numerosi gruppi di Ponte di Legno, Precasaglio- Zoanno e Pezzo, quindi i gagliardetti di  almeno cinquanta gruppi (da Tradate e Pavia sono arrivati con due bus cariche di penne nere) e  La Baldoria e  il corpo musicale di Pezzo che hanno allietato con le loro note la sfilata e la cerimonia sul campetto Cida.

GLI INTERVENTI DELLE AUTORITA’

Il sindaco di Ponte di Legno, Aurelia Sandrini, ha preso per prima la parola e sottolineato l’importanza di questo raduno: “Siamo orgogliosi – ha detto il primo cittadino – di ospitare gli alpini del Battaglione Tirano e le loro famiglie”.

Ponte di Legno sfilata 3

“Il loro impegno, i loro sacrifici  rappresentano ancor oggi  un valore per tutti noi”, ha concluso Aurelia Sandrini. Poi hanno preso la parola il prefetto di Brescia, Narcisa Brassesco,  quindi il generale Roberto Filipazzi,  il presidente della sezione Ana, Valle Camonica, Giacomo Cappellini  e il vicepresidente Ana nazionale, il camuno Ferruccio Minelli. Il presidente Ana Valle Camonica ha posto l’accento sull’impegno delle penne nere “che è un esempio per le nuove generazioni”, mentre Minelli si è soffermato sulla solidarietà degli alpini.

LA CERIMONIA RELIGIOSA

Ponte di legno alpini messa

La Messa è stata celebrata da padre Ettore Dotti, con accanto i due sacerdoti di Ponte di Legno, don Giuseppe e don Battista;  nell’omelia padre Ettore si è chiesto quali valori vengono tramandati alle nuove generazioni e ha affermato che il Battaglione Tirano rimarrà per sempre nei cuori. La cerimonia è stata accompagnata con canti del coro alpino, del corpo musicale di Pezzo e della banda La Baldoria.

di Alberto Panzeri


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136